"Restiamo villaggisti
e vendiamo in adv"
Veratour non cambia

di Rita Pucci
16/02/2017
14:12
 

Ne fa una questione di fedeltà, Stefano Pompili, al modello di business e alle strategie di distribuzione. "Se guardo a come eravamo 27 anni fa, quando è iniziata la storia di Veratour, a parte la crescita, vedo poche differenze". Veratour è e resta un t.o. villaggista, che vende solo in agenzia e che continua ad investire.

Pubblicità

Il direttore generale del tour operator, che stamani ha convocato la stampa all'Hotel Gallia di Milano per diffondere i dati di bilancio 2016 e parlare delle novità 2017, lo dice con un sorriso, quello che lo accompagna in ogni circostanza.

Del resto ne ha ben donde: le cifre dell'esercizio 2016 consentono a lui e a Carlo Pompili, fondatore e a.d. di Veratour, di dichiarare che "quello 2016 è uno dei bilanci migliori di sempre". Nel dettaglio, l'Ebt si assesta a 9,3 milioni di euro, con un utile netto pari a 6,3 milioni di euro, in crescita rispetto all'anno precedente del 49,62% (l'esercizio 2015 si era chiuso a 4,2 milioni). Scende del 5,62% il fatturato, rispetto allo scorso esercizio, e fa segnare 177 milioni di euro, a fronte dei 187,5 milioni del 2015; mentre l'Ebitda, di 6,19 milioni nel 2015, nel 2016 si attesta a 9,82 milioni di euro.

Il calo di fatturato
Non ne fanno mistero in casa Veratour, del calo di fatturato: "Il 2016 ha visto mancare il contributo forte di due destinazioni come Egitto e Tunisia che nel 2010 valevano il 35% dell'intero fatturato e ora, invece, arrivano a valere per il 3,2%" dice l'a.d.

Eppure la redditività è cresciuta in maniera importante "grazie agli investimenti fatti nel corso della stagione e alla rimodulazione dell'offerta" sottolinea il direttore commerciale del t.o., Massimo Broccoli.

Il nuovo anno
Rimodulazione che nel 2017 vede entrare in programmazione diverse novità: "Due strutture in Italia, una in Puglia e l'altra in Calabria - ricorda Stefano Pompili -; una a Kos, in Grecia, un'altra in Egitto a Marsa Alam, oltre alle novità lungo raggio di Mauritius e Maldive".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook