Vacanza outdoor senza attrezzatura in aereo: ecco la startup Sharewood

19/05/2017
16:37
Leggi anche: sport, turismo sportivo, Startup

Niente più tavola da surf, snowboard o bicicletta da trasportare in viaggio, ora ci pensa Sharewood. È questo il nome della startup di sharing economy che mette in contatto chi desidera noleggiare attrezzatura sportiva con chi affitta il proprio materiale in caso di vacanza. E che guarda a hotel e tour operator per stringere nuove intese.

Pubblicità

La startup, che ha appena vinto il Phocuswright Europe Award, consente attraverso la piattaforma di noleggiare direttamente nel luogo di vacanza l’attrezzatura sportiva di settori bike, water e snow, oltre a dare la possibilità di condivisione delle proprie esperienze di viaggio.

Sono oltre 32mila i prodotti caricati con una crescita del 45% mese e più di 170 i soci che hanno scelto Sharewood: il settore del noleggio dell’attrezzatura outdoor vale 25 miliardi di euro, i praticanti crescono del 54% ogni anno, ed il settore della  sharing economy arriverà a creare un volume di 570 miliardi nel giro di pochi anni.

“Ora stiamo affrontando un percorso mirato di crescita e di internazionalizzazione con partner di massima caratura - dichiara il ceo e founder Piercarlo Mansueto -: puntiamo a diventare il più grande e capillare marketplace di qualità per il noleggio di attrezzatura outdoor”.

Leggi anche: sport, turismo sportivo, Startup

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook