07/05/2012
10:47

L'a.d. Pier Luigi Foschi: "Le vendite sono in ripresa"

“Abbiamo sofferto ma ora inizia la ripresa”. Pier Luigi Foschi, presidente e a.d. di Costa Crociere, non si nasconde dietro la consegna della nuova ammiraglia della flotta e affronta subito l'argomento Concordia, “una tragedia che non possiamo ignorare ma da cui abbiamo tratto una lezione”.

Pubblicità

Cifre alla mano, si parte da un dato di fatto: dopo due mesi di flessione, le vendite sono riprese, anzi registrano un incremento rispetto allo stesso periodo del 2011. E uno dei risultati dei mesi di silenzio post Concordia è la presentazione delle sette iniziative per la sicurezza: “Le navi sono sempre state sicure – sottolinea Foschi – ma abbiamo introdotto alcuni cambiamenti per il miglioramento continuo degli standard legati alla sicurezza”.

In particolare, i primi tre punti riguardano le procedure di addestramento degli ospiti a bordo prima della partenza della nave: sono state rinforzate oltre i requisiti imposti dalla regolamentazione, anche grazie all'introduzione della 'Emergency Drill Card' che, associata a ciascun passeggero tramite un codice a barre, evita casi di mancata partecipazione all'addestramento.

Per rendere più trasparenti le procedure di sicurezza a bordo delle navi, sul sito di Costa è stata introdotta la nuova sezione 'Noi per Voi', dove è possibile verificare tutti gli aspetti inerenti questo ambito. Gli altri quattro punti entrano nel vivo della navigazione, con il lancio del nuovo sistema di monitoraggio in tempo reale delle rotte e il tentativo di rendere la gestione del ponte di comando più collegiale, intervenendo anche sulle politiche di accesso al ponte stesso.

“Noi continuiamo a investire sul futuro – commenta Foschi riferendosi a Super Costa, nave record che Fincantieri consegnerà al gruppo a ottobre 2014 -: l'azienda ha 24mila dipendenti, abbiamo l'obbligo di continuare a migliorare”.

Commenti di Facebook