Web & Tourism

Domenico Palladino, Web Project Manager TTG Italia
26/10/2012
14:22

La scelta tra #whr2012, #bto2012 e #campus2012

Tre workshop dedicati a turismo e web in meno di 10 giorni: qualche suggerimento e un diagramma a chi è indeciso su dove andare
Scegli
 

Se vi capita di consultare l'agenda eventi di TTG Italia avrete notato che dal 20 al 30 novembre sono in programma ben 3 manifestazioni dedicate a turismo e digitale: Web Hotel Revenue a Roma, Buy Tourism Online a Firenze e Digital Tourism Innovation Campus a Barcellona (Spagna).

Web Hotel Revenue dura 4 giornate, dal 20 al 23 novembre, i primi due di formazione (Whr lab) e gli altri due di dibattiti e seminari. E' possibile partecipare a solo due giorni su 4 al prezzo di 199 euro + iva oppure all'evento completo a 259 euro + iva.

I lab vertono su due filoni, ovviamente rivolti al mondo degli hotel: da una parte Revenue management e Online distribution, dall'altra Web marketing, social e brand reputation. Il programma è molto ricco, se guardiamo la scaletta del giorno 20 (4 sale in contemporanea) e del giorno 21 (5 sale). Nei seminari, sempre sugli stessi due filoni di argomenti, si parlerà invece di trend attuali e futuri. Per cui la scelta proposta è del tipo: se siete a digiuno di web imparate quello che serve nei primi due giorni. Se già avete le basi seguite i seminari del 22 e del 23 per approfondire gli argomenti. Io probabilmente farò un salto il terzo e il quarto giorno: sono annunciati interventi di Google, Facebook, Orbitz, Expedia e TripAdvisor, tra gli altri. E tendenzialmente i big player hanno informazioni migliori su cosa accadrà. Ah, l'hashtag per seguirli su Twitter è #WHR2012

Buy Tourism Online dura due giorni: 29 e 30 novembre. Accanto a convegni e formazione (che si tengono in contemporanea) ha anche una piccola sezione espositiva chiamata il "club degli espositori". Costa 180 euro + Iva per due giorni (225+Iva con due voucher lunch) con tariffa scontata per gli under 26.

Anche qui il programma è corposo ma molto più concentrato. Minor presenza di aziende del turismo, più consulenti e agenzie di marketing. Non saprei dire se sia un bene o un male, io ad esempio faccio il consulente :D

La parte di formazione è chiamata la "cassetta degli attrezzi" ed è più meno equivalente a quella di WHR, sempre rivolta a chi lavora in hotel, probabilmente con uno sguardo più ampio (mi baso su quanto visto gli anni scorsi dato che questa parte di programma non è ancora sul sito). Per quanto riguarda i convegni il primo giorno sarà interessante sentire Florence Kaci di PhoCusWright: parlerà di reputazione online, da non perdere se avete già avuto modo di apprezzarla a TTG Incontri [VIDEO] sui trend del mobile.

A BTO si parlerà di Olta con Amadeus, Kayak ed Expedia e anche di coupon verso sera. Il secondo giorno al centro del discorso ci sarà Google con Arnie Weissmann di TravelWeekly e le prenotazioni mobile con Gina Braillie di Eyefortravel. Penso di tornarci per il terzo anno consecutivo, almeno il secondo giorno. Su Twitter è #BTO2012.

Digital tourism innovation campus si tiene sempre il 29 e 30 novembre, ma a Barcellona in Spagna. Evento solo convegnistico, ovviamente in lingua inglese, è organizzato da Yahoo! ed Ecm. La partecipazione costra 250 euro + iva con sconto early booking a 175. Parleranno big di Yahoo!, Facebook, TripAdvisor e verranno presentati casi di promozione delle destinazioni: in primis la Spagna con la campagna "I need Spain". Si parlerà quindi principalmente di destination management e social media marketing. Interessante e diverso dai precedenti, peccato sia in coincidenza con BTO, ma meriterebbe una presenza al pari degli altri due. Per seguirlo via Twitter #campus2012.

Ovviamente dato che il tempo è poco, e spesso lo è anche il budget, consiglio di seguire il diagramma in figura per una scelta guidata, ovviamente senza prenderlo troppo sul serio :)

Poi, se proprio non avete tempo, seguite questo blog, che vi racconto gli argomenti principali.

Domenico Palladino
@_Zadig

Commenti di Facebook


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori