I segreti del deserto

di Domenico Palladino
08/11/2010
03:50
Vedi Emirati Arabi; Vedi tutti i dossier di Corto e medio raggio; Vedi tutti i dossier
 

Oltre 4 milioni di turisti negli alberghi di Dubai nei primi 6 mesi dell'anno e una crescita del 9 per cento sul fronte del traffico leisure. Poco distante, ad Abu Dhabi, nel solo mese di luglio, sono stati quasi 138mila i turisti che si sono fermati in hotel, con un incremento del 16 per cento sui dati dello stesso mese dell'anno precedente.

 

I numeri degli Emirati Arabi danno ragione della grande popolarità che ha acquisito la destinazione, anche in Italia. Questo pezzo di deserto che naviga sul petrolio ha iniziato quasi per scommessa una diversificazione del business proponendosi come meta turistica superlusso, dove si può trovare ogni sorta di suggestione per soddisfare i desideri del visitatore. E ha fatto centro, talmente tanto che i flussi leisure non hanno battuto ciglio davanti all'esplosione della bolla speculativa di Dubai World, continuando a macinare incrementi negli arrivi e nelle presenze.

 

Gli agenti di viaggi italiani lo sanno bene, e infatti accolgono con soddisfazione la nascita di nuovi prodotti che possano diversificare l'offerta dell'area, rendendola ancora più attrattiva per il mercato italiano. In particolare, sono due le nuove linee di prodotto che stanno raccogliendo il consenso della distribuzione: da un lato le crociere, dall'altro l'offerta villaggi mare all inclusive.

 

Dalle crociere le adv si aspettano un vero boom nella stagione invernale: il prodotto è in grado di unire l'interesse per la destinazione con un modo di fare vacanza che è particolarmente amato dal turista italiano. Senza contare il forte appeal che un'offerta di questo tipo può avere sul segmento honeymooner.

 

Per quanto riguarda, invece, il villaggio turistico, il prodotto è visto con favore dagli agenti, perché può aprire un mercato che di fatto è quello che guida gli acquisti in agenzia, ossia il target famiglie. Il soggiorno all inclusive in villaggio, infatti, affianca la possibilità di una vacanza al mare alla visita delle città emiratine, sicuramente affascinanti per i componenti di una famiglia.

 

Come plus, il villaggio turistico garantisce un livello di prezzo estremamente competitivo rispetto all'offerta lusso delle città dell'area, rendendo le destinazioni accessibili ad una fascia di clientela più numerosa.

 

Data di pubblicazione: 11/10/2010

Vedi Emirati Arabi; Vedi tutti i dossier di Corto e medio raggio; Vedi tutti i dossier

Commenti di Facebook