L'India prêt-à-porter

di Aurora Azzolini
14/02/2011
15:34
Vedi India; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier
 

Avere una forte passione per questa meta e trasmetterla a chi sta dall'altra parte del bancone. Avere una buona conoscenza diretta del Paese, dei suoi servizi, dei suoi collegamenti, e farne tesoro per dare fiducia al cliente. L'India si vende così alla Torviaggi. "È diventata una delle destinazioni che più ci piacciono e che più vendiamo" racconta Edoardo Broglia, cotitolare dell'agenzia di viaggi torinese che si è specializzata sulla meta asiatica, confezionando una serie di pacchetti prêt-à-porter. "Proponiamo l'India con il nostro 'stampo' - prosegue -, cioè in formula individuale, e attraverso soluzioni già pronte sul nostro sito web". I gruppi? Not included, direbbe una vecchia pubblicità. "Non usiamo quasi per nulla i cataloghi - chiarisce Broglia -. C'è un programma di base nostro che poi si modifica sull'esigenza del cliente". La ricetta Torviaggi ha tre ingredienti e un comune denominatore: "Programmi diversi, servizi diversi e sistemazioni diverse - illustra l'agente di viaggi -, e i prezzi sono abbordabili, perché l'India non è un prodotto caro". Tradotto in numeri, tra i 1.000 e i 1.400 euro. L'itinerario standard tocca tre città: Delhi, Jaipur e Agra.

La stagionalità è un fattore da non sottovalutare per un Paese come l'India, dove piogge e caldo tropicale posso frenare l'intenzione di viaggio. Per aggirare questo ostacolo, in Torviaggi hanno scelto un semplice metodo: "È vero, la stagione può rendere più difficile la vendita - ammette l'adv -, ma quando sono tour è meno problematico. Basta cambiare le località, scegliendo quelle più appropriate al periodo".

L'India diventa cavallo di battaglia del percorso Torviaggi: l'agenzia guarda sempre più insistentemente al micro tour operating, e non può prescindere da una comunicazione mirata per poter passare a fatti concreti. "Il segreto - dice Edorado Broglia - è far sapere che siamo specializzati". E per metterlo in atto, il direct marketing è l'arma: "Abbiamo creato un nostro sistema per diffondere newsletter tra la clientela - conclude -, con proposte e offerte ad hoc sulla destinazione".


Lusso sul Maharajas' Express

Il nuovo itinerario Maharajas' Express, marchio ferroviario di lusso, attraversa il subcontinente toccando Delhi, Gwalior, Orchha, Khajuraho, Bandhavgarth Park, Varanasi e la città imperiale di Lucknow.

Pubblicato il 14/02/2011

Vedi India; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier

Commenti di Facebook