Rotazioni charter la carta vincente

di Domenico Palladino
15/03/2010
07:26
Vedi Caraibi; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier
 

"Non sono più destinazioni inarrivabili com'erano 15 anni fa". Serena Cividin, titolare della storica agenzia di Trieste Cividin Viaggi, traccia un quadro dell'evoluzione del prodotto Caraibi dalla fine degli anni Ottanta ad oggi.

Mete che si sono avvicinate alla clientela italiana, grazie a un contenimento dei costi e a un'offerta di voli e di strutture sempre più ampia. Da sogno irrealizzabile per molte persone e destinate ad un target di alto livello, ora sono frequentate soprattutto da giovani e famiglie.

"Il vero boom dei Caraibi è arrivato qualche anno fa, quando gli operatori hanno iniziato a programmare voli charter su Santo Domingo e Cuba - ricorda Cividin, che all'anno realizza oltre un centinaio di pratiche sull'area -. Contemporaneamente sono nati e cresciuti parecchi villaggi e queste isole hanno subito una notevole trasformazione turistica".

Questo ha comportato una discesa dei prezzi. "Da destinazioni costose e irraggiungibili per molti sono diventate mete alla portata di tutti - commenta l'agente -. Un interesse che, nel corso degli anni, si è concentrato sulle due isole principali. Nell?ultimo periodo, però, c'è stata una scoperta delle isole minori, come Martinica, Guadalupa e Antigua, che hanno ancora ecosistemi intatti".

Ultimo aggiornamento: 01/02/2010

Vedi Caraibi; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier

Commenti di Facebook