Una nuova stagione

28/01/2013
16:47
Le proposte di viaggio si modificano per soddisfare le richieste in arrivo da una clientela sempre più condizionata dall’attuale clima economico
Vedi Caraibi; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier
Leggi anche: caraibi

Gli agenti di viaggi ci vedono chiaro: il mercato sta cambiando e, al di là della crisi (contingente o strutturale che sia), le politiche dell’offerta di successo sono quelle che stanno cogliendo i segnali di cambiamento.

I dati dell’area caraibica parlano chiaro in questo senso e l’analisi che il segretario regionale Hugh Riley ne trae coincidono, senza troppa sorpresa, con quella dei dettaglianti italiani. “Gli ultimi dati relativi ai turisti - dice Riley - indicano un aumento degli arrivi totali pari al 5 per cento, grazie soprattutto all’incremento del 5,3 per cento riportato dalla componente statunitense, la più importante per la nostra regione, e di quella canadese”. L’Europa, invece, è ferma.

I perché di questo stop Riley li individua nei costi e nella carenza di voli diretti dal Vecchio Continente verso le aree meno sfruttate turisticamente della regione.

Una diagnosi che rispecchia appieno quella della distribuzione. Le mete dei Caraibi che continuano ad andare per la maggiore sono quelle collegate con voli diretti, meglio ancora se con servizio charter, al Belpaese. Cuba, quindi, con la Repubblica Dominicana e Messico. Che sono anche i Paesi dove gli investimenti messi in campo dal tour operating nostrano permettono di mantenere le tariffe sotto il livello di guardia, o sotto il livello della crisi. Quindi proprio verso queste mete si muovono i flussi tricolore che scelgono il Caribe.

Ma proprio dai banconi della agenzie emerge una nuova tendenza, che può essere un’indicazione non da poco per chi si occupa di produzione dei viaggi. L’Italia, ormai, chiude in agosto. E gli italiani, fra tasse e tagli, hanno dovuto sacrificare la pausa invernale, preferendo concentrare sull’estate le loro aspettative di viaggio.

Così, anche l’area dei Caraibi, malgrado la stagione meno favorevole, viene comunque gettonata con l’arrivo dell’estate. Nascono così piccole proposte, che uniscono convenienza a fantasia, e permettono al turista italiano di esplorare la regione anche quando il clima è teoricamente meno favorevole alla vita da spiaggia. Una nuova stagione per i Caraibi, che potrebbe permettere alla destinazione di recuperare le quote perse dalla vecchia Europa.

Vedi Caraibi; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier Leggi anche: caraibi

Commenti di Facebook