Arrivi nel Paese, Cina in prima fila

di Aurora Azzolini
28/02/2011
10:31
Vedi Maldive e Sri Lanka; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier
 

“Sino a cinque anni fa l’Italia era al primo posto, poi è avvenuto il sorpasso del Regno Unito e lo scorso agosto la Cina si è imposta come primo mercato - spiega Mohamed Adam, deputy director di Maldives Tourism promotion board -; gli arrivi dall’Italia hanno avuto un calo negli ultimi anni, ma dal 2010 le cose sono iniziate a cambiare”. Il Paese punta molto sulla Penisola, anche se i dati di chiusura dello scorso anno mostrano un incremento fortissimo da parte dei mercati asiatici, soprattutto da quello cinese, mentre l’Italia resta stagnante.

Secondo le statistiche, a dominare la lista dei mercati emissori resta comunque l’Europa, con un totale di 407.519 nei primi dieci mesi dell’anno appena concluso, cifra che rappresenta uno share del 63,3 per cento sul totale di arrivi e un incremento di 9,2 punti percentuali rispetto al 2009. Al secondo posto i bacini dell’Asia Pacifico, con 207.736 turisti nei dieci mesi e un incremento del 57,5 per cento rispetto all’anno precedente.

“Le Maldive - dice Adam - stanno ampliando l’offerta, il Governo ha recentemente dato il via libera per la realizzazione di progetti su altre 42 isole. Guardiamo con interesse al mercato upscale, ma non ci dimentichiamo comunque del target medio”.

Pubblicato il 28/02/2011

Vedi Maldive e Sri Lanka; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier

Commenti di Facebook