Viaggio d'esperienza

di Domenico Palladino
12/11/2010
12:46
Vedi Sud America; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier
 

Un viaggio in Sud America è senza dubbio una tipologia di vacanza scelta sulla spinta di una motivazione specifica, collegata ad interessi anche preesistenti. Senza contare il movimento generato dal traffico etnico o dal turismo di ritorno.

 

"Il Perù attrae soprattutto per la sua cultura: un'escursione al Machu Picchu è uno dei percorsi classici che non possono mancare in un itinerario nel Paese - spiega Mariella Gaidolfi, socia dell'agenzia Tartaruga Viaggi a Codogno, provincia di Lodi -. L'Argentina, invece, smuove gli appassionati di natura, grazie alla pampa, le Ande, la costa e la varietà di animali". Oltre all'aspetto culturale e naturalistico, che rappresentano i fattori stimolanti principali, a spingere i viaggiatori verso la destinazione ci sono anche altri motivi.

 

In primis, c'è un traffico etnico, che coinvolge soprattutto l'Argentina, una delle mete più importanti dell'emigrazione italiana dove, ancora oggi, c'è una comunità di origine tricolore molto numerosa e con intensi legami con la madrepatria. Sempre con riferimento all'Argentina, c'è poi una fetta di viaggiatori spinti dalla passione per il tango, la danza tipica del Paese sudamericano.

 

"I viaggi tematici dedicati al tango sono appannaggio delle scuole, che partono con gruppi già formati" spiega da Roma Johnny Malerba, amministratore unico di Viaggi Sex Appeal. "Le scuole - aggiunge Oronzo Scelzi, titolare dell'agenzia Eurocomex, a Bari - si muovono soprattutto in bassa stagione, per frequentare stage e seguire corsi di perfezionamento. Spesso, però, chi viaggia per motivi particolari, ad esempio in Bolivia, Ecuador e Cile, lo fa per conto proprio, senza organizzazione".

 

Per Mario Berra, titolare dell'agenzia Friends and Travel, a Bergamo "ci sono molti che partono per interessi specifici, ad esempio per realizzare escursioni fotografiche. Ma ci sono anche coloro che viaggiano per assistere a spettacoli particolari o per scoprire la musica di un Paese. Cosa che, in fondo, è un altro modo per esplorare quella cultura".

 

Machu Picchu riscoperto

 

Riaperta lo scorso aprile, la cittadella Inca di Machu Picchu continua a richiamare grandi flussi di turisti. Il collegamento ferroviario per il sito archeologico è stato parzialmente riattivato da fine aprile ed è stato aperto in maniera definitiva dal mese di luglio. La linea di collegamento è stata integrata con un servizio di bus per favorire l'accesso di turisti al sito archeologico.

 

Pubblicato il 14/10/2010

Vedi Sud America; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier

Commenti di Facebook