La natura al centro dei giochi

di Domenico Palladino
12/11/2010
12:46
Vedi Sud America; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier
 

"Mare, divertimento, natura ed esplorazione". Sono tante le possibilità che si possono sperimentare in un viaggio in Sud America, spiega Mario Berra, titolare di Friends and Travel, a Bergamo. Ma, accanto ai viaggi tradizionali, stanno piano piano emergendo nuove opportunità.

 

Una tra queste è l'ecoturismo. Si tratta di viaggi all'insegna della natura e del rispetto dell'ambiente circostante e "il Sud America è una destinazione che più di altre può permettere il rispetto di alcune linee guida - spiega Mario Berra -. Ad esempio, si possono scegliere strutture concepite per essere integrate nel territorio e costruite con materiali non importati; alo stesso modo si può optare per modalità di trasferimento poco impattanti verso la natura".

 

Sempre la natura la fa da padrona anche in un'altra esperienza di tour fuori dal comune, come i viaggi in Antartide. "Oggi, l'Antartide è più accessibile, seppur ad un prezzo decisamente elevato che oscilla tra i 6mila e gli 8mila euro - dichiara Rinaldo Bertoletti, titolare di Atacama Travel, a Lumezzane, in provincia di Brescia -. Nel 2009, per la prima volta, è stata organizzata una spedizione con guida in italiano, e le navi messe a disposizione garantiscono un viaggio sicuro e tranquillo".

 

Ovviamente, per un itinerario complesso come questo, "serve una preparazione tecnica diversa - rimarca Mario Berra - e, spesso, chi ha interesse per l'Antartide vuole davvero un viaggio particolare, ad esempio accompagnati da un geologo". Si amplia quindi l'offerta dei Paesi sudamericani anche se con proposte di viaggio alternative che si rivolgono a delle nicchie di clientela.

 

Ma, più in generale, ci sono Paesi che hanno migliorato la propria offerta turistica, come l'Argentina, che ha reso più accessibile il territorio, riparando e rendendo percorribili molte strade; o come il Perù, dove "c'è stata un'evoluzione dei servizi - nota Mariella Gaidolfi, socia dell'agenzia Tartaruga Viaggi a Codogno, in provincia di Lodi -: le infrastrutture e i servizi sono stati potenziati e oggi è più facile proporlo a tutti". Diversa la situazione in Cile "dove permangono soluzioni più difficili di ospitalità e viaggio" spiega Gaidolfi, o "in Bolivia, che non offre strutture adeguate ed è quindi adatta solo ai viaggiatori più esperti", dichiara da Roma Francesca Alberti, una delle responsabili di Hello Travel.

 

Rimane però il grande limite dei costi, che si mantengono alti e spesso "anche quando l'interesse c'è - nota da Guidonia, in provincia di Roma, Rosanna Rizzo, titolare di Ametista Viaggi - si è poi costretti a rinunciare". Ma alla fine "la vacanza in Sud America - conclude Maura Franceschi, titolare dell'agenzia Spinnaker, a Reggio Emilia - non è un viaggio 'usa e getta', ma un'esperienza desiderata e studiata dal cliente e che dà soddisfazione vendere; non solo per la qualità della pratica, ma proprio per la tipologia del tour e delle persone che lo fanno".

 

Risorsa honeymooner

 

I Paesi del Sud America rimangono una "destinazione ideale per i viaggi di nozze" afferma Mariella Gaidolfi, socia dell'agenzia Tartaruga Viaggi a Codogno, in provincia di Lodi. Infatti, gli honeymooner continuano a scegliere la destinazione, con varie alternative a disposizione. "Per un viaggio in Sud America bisogna preventivare un budget più alto rispetto ad altre destinazioni - spiega Johnny Malerba, amministratore unico della romana Viaggi Sex Appeal -.

 

In genere, si sceglie un itinerario, da svolgersi individualmente o in gruppo, e poi si conclude con l'estensione mare che può essere trascorsa nelle isole venezuelane, come Los Roques, passando per Caracas". Anche per Paolo Bastianelli, titolare dell'agenzia Andare Oltre, a Perugia, "il Sud America è una destinazione che può essere scelta dai neosposi. Uno degli itinerari più adatti è quello che prevede l'Ecuador abbinato al Perù, con conclusione alle isole Galapagos. Ovviamente dipende dal tempo a disposizione perché, per un viaggio di questo tipo, bisogna considerare un minimo di due settimane".

 

Pubblicato il 14/10/2010

Vedi Sud America; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier

Commenti di Facebook