America Latina: stime in crescita

di Aurora Azzolini
24/10/2011
01:00
Vedi Sud America; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier
 

Continua anche nel 2011 la fortuna dell'America Latina. Secondo i dati dell'Omt, nel primo semestre dell'anno il continente è quello che ha registrato, nel mondo, l'incremento percentuale maggiore in termini di arrivi mondiali, con una crescita del 15,4 per cento sui numeri già positivi del 2010. Un risultato che affonda le sue radici soprattutto nella stagione di forte ripresa economica dell'area, con il Brasile che si colloca fra le economie in maggiore sviluppo in questi ultimi anni.

"L'Italia si conferma per noi il terzo mercato mondiale, dopo Argentina e Stati Uniti - dice Marco Lomanto, direttore prodotto e destinazioni di Embratur -. Sono stati 245mila gli italiani nel 2010 e, per il 2011, ci attendiamo una crescita del 5 per cento". Ma il Brasile non è l'unico fra i Paesi dell'area a beneficiare del trend positivo: in Perù, nel primo trimestre 2011, i turisti italiani sono stati 9.175, pari a un 8,4 per cento rispetto al primo trimestre dell'anno scorso, e il Paese punta a superare i 2 milioni di visitatori, record raggiunto lo scorso anno. In Argentina si prevede che quest'anno i turisti italiani arriveranno a 100mila e le previsioni globali puntano a superare le cifre del 2010, quando le entrate turistiche internazionali hanno portato nel Paese oltre 4 miliardi di dollari.

 

Pubblicato il 24/10/2011

Vedi Sud America; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier

Commenti di Facebook