Cile, promozione vincente

16/10/2012
11:38
Vedi Sud America; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier
Leggi anche: Sud America

Pubblico e privato uniti per la promozione.

Questa la tattica adottata dal governo cileno per incentivare l’inbound nel Paese. Una tattica che pare aver pienamente funzionato, visti i risultati dei primi otto mesi dell'anno.

“Da gennaio ad agosto abbiamo ospitato 2.338.214 turisti - sottolinea il Sottosegretario al turismo del Cile,  Jacqueline Plass -; una cifra che rappresenta un incremento di 16,4 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2011.

Particolarmente intensa la crescita di arrivi dall’Argentina, dalla quale è giunto il 30 per cento di visitatori in più, mentre il mercato colombiano ha riportato un più 25,5 per cento”.

Altrettanto positive le performance dei mercati long haul, come la Spagna, che ha chiuso il periodo a più 15,5 per cento, e la Germania. “Le partnership tra investitori privati e governo hanno dato frutto - ribadisce Plass - soprattutto in quei mercati che abbiamo scelto come prioritari: Argentina, Brasile, Stati Uniti, Spagna, Regno Unito, Francia, Germania, Perù, Colombia e Australia”.

Particolarmente positivo il bilancio di agosto, che si è concluso a quota 238.860 arrivi: “Il miglior dato dal 1988 a oggi” ha fatto notare il sottosegretario. Nel mese gli europei sono aumentati di 8,2 punti, anche se i mercati di vicinanza sono sempre i più forti.

Vedi Sud America; Vedi tutti i dossier di Lungo raggio; Vedi tutti i dossier Leggi anche: Sud America

Commenti di Facebook