La svolta digital di Msc Crociere

25/02/2019
16:29
La compagnia ha lanciato una trasformazione che coinvolge in modo particolare i dettaglianti
Vedi Crociere; Vedi tutti i dossier di Vacanze Tematiche; Vedi tutti i dossier
 

La digital trasformation messa al servizio delle agenzie di viaggi. Msc Crociere affronta il 2019 con un approccio che promuove il potenziamento dei supporti tecnologici da un lato per facilitare le vendite e dall’altro per incrementare il business della agenzie.

Il booking online
Nuovi aggiornamenti sono arrivati per Msc Book, il sistema di prenotazione online della compagnia, che ha reso più facile e intuitivo l’inserimento di voli, parcheggi e transfer per la crociera, oltre ai servizi di bordo, le escursioni, i pacchetti bevande e le altre opzioni. In questo modo, Msc vuole aiutare le agenzie a personalizzare la vacanza in crociera.

“Msc Book non è solo uno strumento per rendere le agenzie autonome nel processo di completamento della pratica - spiega il direttore commerciale Luca Valentini -, ma anche un sistema per mettersi in contatto con l’azienda attraverso il servizio di ‘Assistenza dedicata’ attivato sulla piattaforma, con il quale è possibile parlare in live chat con degli specialisti della compagnia per far fronte a ogni domanda con tempistiche immediate”.

Strategia social
La digital transformation si orienta anche nel supporto alle agenzie di viaggi per la loro politica di promozione sui social network. Per questo, la compagnia ha creato l’Msc Social Team in modo da poter supportare le agenzie non solo in termini di visibilità, ma anche facendo acquisire in modo graduale nuovi clienti direttamente attraverso i canali social. Nello scorso mese di novembre, infatti, la compagnia aveva lanciato il progetto #SocialFriendly dedicato agli adv, che nelle prossime settimane avrà una nuova fase di sviluppo. “La comunicazione social riveste un ruolo sempre crescente - sottolinea Andrea Guanci, direttore marketing Italia di Msc -. Con questa consapevolezza abbiamo deciso che non è più sufficiente supportare le agenzie nell’allestimento del loro negozio, ma è ormai sempre più necessario aiutarli ad arricchire i loro canali social, diventati una vera e propria vetrina virtuale da cui sempre più spesso i viaggiatori cercano di trarre ispirazione”. Il progetto prevede un programma di formazione nel quale le agenzie verranno suddivise in cluster specifici in base ai quali la compagnia stabilirà il tipo di supporto da fornire.

Il catalogo personale
Ancora tecnologia applicata alla distribuzione è quella che ha portato all’idea di rendere il catalogo personalizzabile con lo sviluppo dell’app Msc360 Vr. Si tratta di un’applicazione che permetterà all’utente di tuffarsi nel mondo Msc e creare in autonomia il proprio catalogo in base a interessi, necessità e preferenze.

“Il cliente potrà vedere le cabine e le destinazioni con la realtà virtuale” spiega ancora Guanci. L’azienda mapperà l’intero processo decisionale, e concluderà l’operazione con l’ultimo step: la creazione di un ‘catalogo ad hoc’ unico per ogni viaggiatore, che verrà inviato via mail e condiviso con l’agente di viaggi dal quale si desidera ricevere una consulenza per procedere infine con la prenotazione.

L’avventura di Zoe
Ultimo esperimento tecnologico, questa volta rivolto al consumatore finale, è Zoe, l’assistente virtuale che tutti i viaggiatori troveranno in cabina sulla nuova Msc Bellissima, pronta al varo a Southampton il prossimo 2 marzo.

Vedi Crociere; Vedi tutti i dossier di Vacanze Tematiche; Vedi tutti i dossier

Commenti di Facebook