Sotto l'insegna del last minute

19/04/2012
10:20
Vedi Crociere; Vedi tutti i dossier di Vacanze Tematiche; Vedi tutti i dossier
Leggi anche: Crociere

Non sarà un’estate facile quella del 2012 per le crociere, o quanto meno, sarà per la gran parte decisa dal last minute.

Accanto ai dati dello studio Ont, la conferma arriva anche dalle agenzie di viaggi, che TTG Italia ha sondato sull’argomento con un’inchiesta realizzata nelle scorse settimane. Il calo di prenotazioni è palpabile in agenzia, ma le previsioni di vendita del trade per quest’anno non sono così negative come si potrebbe supporre. Per il 33,6 per cento delle agenzie che hanno risposto al sondaggio, infatti, la diminuzione sulle vendite e sulle prenotazioni c’è, ma è relativamente contenuta e resta sotto il 20 per cento. A questo dato si aggiunge un 31,7 per cento per il quale la situazione delle vendite si è mantenuta relativamente stabile.

È dunque parere condiviso dall’ampia maggioranza dei dettaglianti che la situazione complessiva del comparto non sia così compromessa. Solo un terzo delle agenzie segnala il rischio di una contrazione ancora superiore per il segmento: per il 30,5 per cento il calo delle vendite sarà superiore al 20 per cento. È altresì vero, però, che per un 4,2 per cento di rispondenti la tendenza del 2012 delle prenotazioni per le vacanze in crociera è addirittura in aumento.

Secondo le agenzie, quindi, la questione Concordia, a parte alcuni casi sporadici, è ampiamente superata; quello che frena le prenotazioni è, purtroppo, la congiuntura economica, che rallenta molto il trend generale del booking estivo, non solamente quello delle crociere. Ma il trend è difficilmente definibile, mentre la previsione degli addetti ai lavori si orienta verso una corsa al last minute, confermando una tendenza che caratterizza tutti i periodi di incertezza economica.

Vedi Crociere; Vedi tutti i dossier di Vacanze Tematiche; Vedi tutti i dossier Leggi anche: Crociere

Commenti di Facebook