Software in cloud:
la giusta soluzione
per una ripresa rapida
 
Sicuro, economico, sempre aggiornato, agevola la ripartenza. Ne parliamo con Michele Ferramola, AD e Direttore Generale di Serenissima Informatica.
 
 
Se la pandemia ha in generale richiamato l’attenzione sul ruolo e sull’efficacia delle tecnologie, tra i professionisti del settore alberghiero è oggi molto più chiara la funzione della digital transformation. “Il momento che abbiamo vissuto ci ha aperto gli occhi sui vantaggi derivanti dallo spostamento di molte attività in cloud, e oggi sappiamo anche quanto possano agevolare la ripresa”, dichiara Michele Farramola, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Serenissima Informatica, azienda da sempre attiva nel settore dell’Information Technology e dagli anni ’80 al servizio del mondo alberghiero.  
Hotel indipendenti, gruppi e catene alberghiere, centri termali, villaggi, resort e attività di ristorazione utilizzano da decenni la tecnologia Serenissima Informatica, cogliendo tutte le opportunità per migliorare lo sviluppo gestionale.

L’ultima novità in ordine di tempo?
Siamo stati i primi ad uscire con una suite completa di prodotti in cloud per la gestione del business alberghiero a 360 gradi, basata su software che utilizzano i linguaggi e i database più avanzati. E il numero degli imprenditori interessati ad investire su questo tipo di soluzione è in forte espansione.

Per quale ragione?
Perché li aiuta a ottimizzare le diverse fasi del processo aziendale alberghiero e a migliorare la relazione con l’ospite. Tutto questo con un investimento iniziale contenuto – e comunque in buona parte finanziabile – e un canone molto flessibile, calibrato sulle dimensioni e le reali necessità delle strutture. Va anche tenuto conto che il sistema si aggiorna costantemente, praticamente a cadenza settimanale e senza spese aggiuntive.

Tutti i dati sono dunque in cloud. Qualcuno lo reputa un rischio per la loro protezione.
Pensare che avere il server aziendale sotto la scrivania tuteli maggiormente i dati è un errore di fondo; in realtà espone a molti rischi. Un data center in cloud offre sistemi di sicurezza senza eguali, dal controllo armato degli accessi fino ai sistemi antincendio e antiallagamento, e garantisce perennemente la disponibilità delle informazioni raccolte, qualunque cosa accada.

Perché reputa sia necessario avere i dati sempre a portata di mano?
In questo caso direi piuttosto a portata di pc, ma anche di tablet o di smartphone. È un dettaglio fondamentale, perché consente di utilizzare il software anche da remoto, ad esempio quando si è fuori sede per una trasferta di lavoro oppure in una fiera. Il vantaggio è di poter gestire in modo continuativo il business, da un lato, e di sfruttare le enormi potenze di calcolo che solo il cloud offre, dall’altro, per curare al massimo il rapporto con il cliente.

Quindi l’hotel può stare sempre accanto al cliente. In ogni fase di approccio alla struttura.
Certamente: sulla base di un’accurata analisi dei dati sui clienti è possibile conoscere le loro preferenze di relazione e di acquisto e, quindi, inviare comunicazioni mirate, al momento giusto, attraverso i mezzi di comunicazione che preferisce: App, e-mail, sistemi di messaggistica, chat, telefono. Il guest journey è totalmente gestibile, a partire dal primo contatto per la richiesta di informazioni fino alla prenotazione e al check-in rapido. Ovviamente il cliente può compiere tutte queste operazioni dal suo device, un’altra grande comodità.

Ma per lo staff gestire tutto questo insieme di operazioni può essere molto impegnativo.
Al contrario, l’integrazione dei sistemi fa sì che il carico di lavoro si riduca. Le faccio un esempio: l’hotel riceve via mail una richiesta di offerta da parte di un cliente. Grazie all’integrazione tra il sistema di posta elettronica, il software di marketing automation e il PMS viene creata in automatico un’offerta personalizzata - basata sui dati, le richieste e le preferenze del cliente, le disponibilità e le tariffe aperte nel PMS - pronta per essere revisionata e inviata, oppure per essere inviata in automatico. Tempo di lavoro dello staff: da pochi minuti a zero. Probabilità di conferma da parte del cliente: molto elevata.

Non c’è dubbio che sette decenni d’esperienza sul mercato aiutino a comprendere con forte anticipo le necessità di albergatori ed ospiti.
Sicuramente la nostra lunga e profonda esperienza, sviluppata a partire dai sistemi di amministrazione, finanza e controllo di gestione e poi estesa a tutti i software gestionali alberghieri ci aiuta a essere sempre al passo coi tempi. Il vero segreto sta nell’ascoltare i clienti, allinearsi alle loro necessità, trasformarsi via via con loro, da un lato, e nel mantenersi costantemente al passo con le più avanzate innovazioni tecnologiche dall’altro, per portarle al mercato nel momento più opportuno e non creare stress nelle organizzazioni. Fin dai primi giorni di attività, il cambiamento è infatti la sola costante della nostra azienda. Una linea di condotta che questi ultimi due anni hanno confermato essere più che mai vincente.

Un webinar gratuito per capire come sfruttare al massimo i vantaggi del cloud con il supporto dei finanziamenti europei.
Per aiutare gli albergatori a capire come trasformare il proprio hotel e beneficiare di finanziamenti, bandi e incentivi europei, Serenissima Informatica ha organizzato assieme a Bookassist, OTA Insight e ContributiRegione.it il webinar gratuito “The New Era of Hotel Happiness”, che si terrà in sessioni ripetute martedì 5 ottobre dalle 11:00 alle 12:00 e la seconda mercoledì 6 ottobre dalle 15:00 alle 16:00, per permettere a tutti di partecipare nel momento più comodo. Le iscrizioni sono aperte tramite questo link.