Expedia: soluzioni social per il travel online

di Lino Vuotto
22/10/2014
09:39
Leggi anche: Expedia

Esplorare tutti i confini dell’innovazione tecnologica per andare incontro alle esigenze dell'utente finale, ma contemporaneamente mantenere un presidio solido sul segmento della distribuzione tradizionale.

Pubblicità

Viaggia su questi due binari il percorso di Expedia, che prepara nuovi colpi per il mercato del travel online, con soluzioni create in ottica anche social, sempre analizzando i comportamenti di prenotazione e acquisto dei clienti.

Ma che prosegue anche nel percorso del Programma agenzie, il format di affiliazione delle adv tradizionali di cui la Olta americana è stata pioniera proprio sul mercato italiano, diversi anni or sono, e che ha fatto scuole presso tutti i principali attori del travel online.

"Nonostante la tecnologia stia portando verso un mondo sempre più automatizzato e user friendly per i clienti - mette in chiaro Walter Lo Faro, senior director market management Southern Europe & European regional territories di Expedia - è assolutamente necessario tenere in considerazione tutti i canali di vendita e in particolare quello delle agenzie. Non possiamo permetterci di lasciare da parte una fetta di business che è molto consistente".
Tornando invece all'universo delle innovazioni, il principio da cui parte Expedia nello sviluppo di nuovi prodotti si poggia su due basi: "Dobbiamo fornire la possibilità ai clienti di prenotare ovunque essi siano - prosegue il manager - mantenendo salda la condivisione che i consumatori ormai non usano un solo device, ma smartphone, tablet e computer, ognuno con la sua funzione".

Anche a livello di comportamento questa realtà si traduce in fenomeni distinti: su smartphone avviene prevalentemente la ricerca, a casa su tablet o computer la finalizzazione.

"Quello che tocca a noi in questa situazione è creare continuità, dare la possibilità all’utente di passare da un device all’altro senza perdere dati - aggiunge Lo Faro -, ma anzi ripartendo dallo stesso punto a cui si era arrivati". In quest’ottica è nato ScratchPad, in fase di sperimentazione negli Stati Uniti, una sorta di memoria disponibile in ogni momento, indipendentemente dal mezzo con il quale si è collegati.

Un tool che Lo Faro non esita a definire un agente di viaggi virtuale che aiuta anche il cliente a decidere il viaggio attraverso lo strumento dell’ispirazione.

Leggi anche: Expedia

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook