Forza vendite
e agenzie:
attacco
Royal Caribbean

di Lino Vuotto
10/05/2017
08:31
Leggi anche: Royal Caribbean
Pubblicità

“Siamo a maggio e abbiamo praticamente venduto tutta l’estate, un evento senza precedenti. La domanda è in crescita ed è anche per questo motivo che i vertici di Royal Caribbean hanno deciso di attuare questo piano di attacco al mercato europeo nei prossimi tre anni”.

Gianni Rotondo, country manager Italia della compagnia, commenta così il progetto messo in campo dalla casa madre per il Vecchio Continente, una vera e propria ristrutturazione che porterà da un lato alla revisione della struttura europea (e che porterà Rotondo stesso a lasciare il mercato italiano per seguire una delle quattro nuove aree che comprende alcuni Paesi europei, il Medioriente e l’Africa); dall’altro ci sarà un marcato potenziamento della forza commerciale, che rimarrà affidata a Giuseppe D'Agostino.

Assalto alle agenzie
“Torniamo all’assalto delle agenzie di viaggi, che sono state determinanti per arrivare allo straordinario risultato che stiamo ottenendo – prosegue Rotondo – e che ha determinato un innalzamento del prezzo medio e un forte anticipo sulle prenotazioni. Del resto dalle agenzie passa l’88 per cento delle vendite e da tre anni ormai il dato delle vendite dirette non cresce”.

La ristrutturazione
La ristrutturazione sarà accompagnata anche dalla chiusura degli uffici di Genova “perché la nuova politica di Rci prevede per tutti il lavoro dal proprio domicilio – spiega -; ma ribadisco che questo non si tradurrà con una diminuzione dell’impegno, ma con un aumento della forza vendite”.

In termini di prodotto, la prima mossa sarà nel 2018 l’arrivo in Italia della nuova Symphony of the Seas, che sarà la nave più grande del mondo e che sarà posizionata tra Civitavecchia e Barcellona; poi nel novembre dello stesso anno arriverà Celebrity Edge. “Ma il potenziamento proseguirà nel 2019, anche se il piano dettagliato verrà svelato nei prossimi mesi”.

Leggi anche: Royal Caribbean

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook