La sicurezza sul Mar Rosso

08/07/2020
14:05
Uno dei prodotti più amati dagli italiani si rinnova nell'estate post-Covid
 

Un protocollo dettagliatissimo per ripartire: è quanto ha messo a punto l’Egitto per organizzare al meglio la ripresa dei flussi turistici. Il Ministero del turismo e delle antichità, in coordinamento con il Ministero dell’aviazione civile, il Ministero della sanità e della popolazione e la Federazione egiziana del turismo, hanno diffuso una guida che prende in esame tutti gli aspetti della vacanza nel Paese in epoca post-Covid. Il Paese è oggi aperto agli italiani, ma, nel momento in cui stiamo scrivendo, al ritorno è necessario un periodo di quarantena. La situazione è comunque in evoluzione e si prevedono novità già nei prossimi giorni.

Il certificato
In linea con le raccomandazioni dell’Oms è stato approvato un Certificato di sicurezza igienica come prerequisito per riaprire le strutture ricettive, le attività turistiche, i siti archeologici e i musei.
Dal 1° luglio l’Egitto ha aperto le porte al turismo in entrata in hotel e resort certificati situati sul Mar Rosso, nel Sinai del Sud e a Matrouh, dove verrà mantenuta un’occupazione massima del 50 per cento. Nel frattempo sono stati riaperti il museo delle Antichità egizie e il sito di Giza con la famosa sfinge.

Il modulo da compilare
Sono previste norme anche per i turisti. Cominciano col pre-imbarco, che prevede la compilazione di un modulo contenente una serie di informazioni relative ai viaggi precedenti e alla situazione di salute del passeggero. Nel caso i passeggeri arrivino da Paesi dichiarati dall’Oms gravemente infetti da Covid-19 occorre presentare un recente risultato del test PCR. Rinnovata poi l’attenzione alla disinfezione a bordo degli aerei e negli aeroporti, con obbligo di indossare le mascherine all’interno dell’aeromobile e di ricevere solo pasti secchi e bevande in scatola. Strutture ricettive, siti archeologici e musei devono avere il Certificato di sicurezza igienica rilasciato dal Ministero e verrà effettuato regolare monitoraggio dei resort. Servizi igienici e ascensori, così come piscine, spiagge, centri benessere e palestre verranno igienizzati regolarmente e si garantirà il distanziamento sociale.

In hotel
Agli ospiti in arrivo delle strutture alberghiere viene controllata la temperatura e la capacità per camera è fissata in un massimo di 2 adulti e 2 bambini di età inferiore a 12 anni. Una normativa molto dettagliata riguarda anche il comportamento in sala da pranzo, dove gli open buffet sono proibiti, nei centri di immersione, snorkeling e sport acquatici e a bordo di safari boat o barche per escursioni.

Le facilitazioni
Sono state inoltre definite alcune facilitazioni come l’esenzione dal pagamento delle tasse per il visto fino al 31 ottobre 2020. Il programma di incentivazione sui voli è prorogato al 29 ottobre e i turisti che arrivano a bordo di Egypt Air e Air Cairo godranno di sconti.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook