Un algoritmo per la Grecia

08/07/2020
14:12
Dall'ente del turismo arriva un messaggio di ottimismo per le vacanze
 

Un algoritmo per far ripartire il turismo nelle isole dell’Egeo. È questa la scelta della Grecia, che dal 1 luglio ha riaperto le porte ai turisti internazionali cercando di non perdere una fetta importante del suo Pil e, nello stesso tempo, di non sacrificare sicurezza e prevenzione contro il coronavirus.

Come funziona
L’algoritmo calcolerà quali turisti hanno maggiori probabilità di essere portatori del virus. Fino a 48 ore prima della partenza per il Paese i viaggiatori dovranno compilare un modulo, disponibile su un sito dedicato: sono richiesti i dati personali (che verranno confrontati con quelli sul biglietto), i dati del viaggio, del vettore utilizzato, dell’indirizzo di destinazione e delle abitudini avute nelle ultime settimane o degli eventuali sintomi. In base alla percentuale di possibili rischi contenuti in questi dati il sistema genererà automaticamente un codice a barre che il turista dovrà mostrare una volta sbarcato in aeroporto o nei porti.

A quel punto i turisti con livello di rischio maggiore avranno più possibilità di rientrare nei controlli a campione che verranno fatti al momento dell’arrivo, in aree aeroportuali e portuali dedicate. Se il test risulterà positivo, dopo 24 ore il turista verrà contattato e invitato e mettersi in autoquarantena per 14 giorni. Stessa procedura per chi entra in Grecia a bordo di un traghetto nei porti di Igoumenitsa e Patrasso, o tramite le frontiere terrestri.
Al termine dei controlli tutti i dati verranno inseriti nel sistema informativo Eody, che è collegato al registro nazionale Covid per facilitare la ricerca dei contatti nel caso in cui qualcuno risultasse positivo. Tutti i passeggeri, sia in aereo che in traghetto, dovranno seguire le ormai note misure igieniche necessarie, come l’uso di mascherine e il distanziamento sociale.

Lo spot
Malgrado queste precauzioni per l’ingresso nel Paese, la Grecia punta sul concetto di fiducia e tranquillità che una vacanza sulle sue spiagge può dare, dopo un anno davvero difficile. Per questo l’Ente Nazionale Ellenico per il Turismo ha lanciato dal 1 luglio una campagna video nella quale il Paese vuole lanciare al mondo un messaggio di ottimismo, aspettative e serenità.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook