Roaming addio,
da stanotte
cambia tutto:
l'elenco dei Paesi

14/06/2017
11:36
 

Dalla mezzanotte di oggi decadono le regole del roaming internazionale all’interno dell’Unione europea. Finalmente, dopo tanto parlare, tutti nella Ue potranno utilizzare il cellulare per telefonare, inviare sms e utilizzare il traffico dati alle stesse tariffe applicate in patria.

Pubblicità

In sostanza, la svolta storica nelle comunicazioni del 15 giugno fa in modo che, in viaggio all’estero, l’abbonamento telefonico sia valido come quando si è in patria. Con qualche limite, che tocca in particolare la durata del soggiorno e l’utilizzo del traffico dati.

I soggiorni devono essere, infatti, temporanei, come appunto quelli di un viaggio e non residenziali, mentre l’utilizzo dei dati non deve superare un determinato limite, dopo il quale l’operatore telefonico invierà un avviso al cliente e poi applicherà una tariffa massima di 0,0077 euro per ogni mega di traffico in più.

I Paesi in cui il roaming ‘sparisce’ sono i 28 della Ue, con ancora inclusa la Gran Bretagna, nonché alcuni dello spazio economico europeo, ossia Islanda, Liechtenstein e Norvegia. Fuori dalla Ue le tariffe di roaming si mantengono quelle attuali. C. P.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook