Tinos e Alonissos, le isole emergenti

07/06/2016
15:48
 

Oltre ai grandi classici, spuntano anche gli emergenti. La Grecia non è solo una collezione di destinazioni più che consolidate sui mercati internazionali. Anche le debuttanti vogliono farsi strada; e, per raggiungere il loro obiettivo, decidono di passare dal trade.

Tra le isole che si propongono al pubblico, c’è Tinos. “È già entrata nella programmazione di qualche t.o.: è una destinazione che vogliamo spingere anche perché si presta a viaggi tutto l’anno” ha affermato Kyriaki Boulasidou, direttore dell'ente del turismo ellenico nel nostro Paese.

Tinos, circa 8mila abitanti, è meta di pellegrinaggi a marzo e agosto, verso il Santuario dell'Annunciazione. Non mancano spiagge, percorsi di trekking, mentre l'ospitalità si compone di hotel, di fascia media, più residence e abitazioni, in qualche caso anche di lusso. “Una location ideale per le famiglie”, ha precisato Boulasidou.

Ma sul mercato si affaccia anche Alonissos. La destinazione offre al momento una capacità alberghiera di circa 3.200 camere, a maggioranza tre stelle. Quello italiano è il secondo mercato internazionale più importante, dopo quello inglese.

Entrambe le isole sono state protagoniste di alcuni eventi di presentazione sul territorio italiano. Segno che la Grecia sta continuando a scommettere sul bacino tricolore.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook