Spiagge d'Abruzzo, operazione restyling

30/05/2018
10:32
Parte un progetto per il passaggio a un turismo di motivazione
 

"Una stagione estiva particolare”. Così l’assessore al Turismo dell’Abruzzo, Giorgio D’Ignazio, definisce il 2018 per il turismo nella sua regione. “Vorrei dare un’impronta nuova - dice - di un assessorato che lavori a fianco delle amministrazioni e degli operatori. Grazie alle 8 Bandiere Blu abbiamo le potenzialità per portare ancora più persone nel nostro mare”.

Così, accanto a progetti di respiro internazionale e di immagine, come la tappa del Giro d’Italia che si è tenuta lo scorso 14 maggio, la regione lancia anche un nuovo progetto di promozione turistica del territorio che riunisce una serie di realtà costiere e del primo interno per valorizzare la ‘Marca di territorio’. Il progetto va sotto il nome di destinazione ‘Terre del Cerrano’ e coniuga mare, natura, enogastronomia, arte, cultura e borghi sotto la regia della Dmc Riviera dei Borghi Acquaviva.

“La ricetta può apparire semplice - dice l’assessore D’Ignazio -, ma non è affatto scontata. La novità sta nell’aver puntato su una più moderna visione di marketing territoriale e che consentisse di presentare un unicum in termini di offerta turistica, in grado di soddisfare le più svariate esigenze di fruizione del prodotto. Un modello di cui, come Regione, intendiamo favorire la replicabilità per altre aree strategiche”.

Il piano di marketing pensa alla valorizzazione del prodotto attraverso la promozione di pacchetti turistici di riferimento sul mercato nazionale e internazionale. Il progetto vuole favorire il passaggio da un turismo di destinazione a un turismo di motivazione.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook