Taccuino di viaggio

27/05/2019
16:41
Incontro con Alexandra Grinis, titolare di Kalimera
 

Una Grecia ‘in movimento’, con un’offerta eterogenea e tanto prodotto nuovo da proporre: Alexandra Grinis, titolare di Kalimera e ‘figlia d’arte’ della destinazione, ha ancora l’entusiasmo della prima volta ma l’esperienza di tanti anni di lavoro alle spalle.

“La Grecia consente viaggi flessibili, su misura già a cominciare dalla durata, che non è più ancorata alle classiche 7 o 14 notti. È possibile effettuare combinati fra isole, entrando da una destinazione e uscendo da un’altra, il tutto all’insegna della massima libertà”. Le abitudini dei viaggiatori sono cambiate e oggi è “la Grecia continentale, quella del Peloponneso e della Calcidica, a riscuotere un successo crescente, all’insegna di quel connubio fra cultura, natura e mare splendido che tanto piace agli italiani”.

Cultura che si declina non solo in scoperta archeologica e storica, ma anche in attenzione alle tradizioni e all’enogastronomia locali per vivere un’esperienza completa a contatto con il territorio. “I repeater sono numerosissimi; chi ha viaggiato in Grecia sicuramente ci tornerà, magari per scoprire le isole più piccole delle Cicladi – Kea, Kitnos, Serifos, Andros - o quelle del golfo di Saronico come Aegina, Spetses o Hydra”.

E i prezzi? “Nessuna sorpresa: il rapporto qualità-prezzo è ottimo, con tariffe sostanzialmente simili a quelle del 2018”. La Grecia si riconferma infine meta per tutti, anche per gli sposi, che “sempre più spesso la scelgono per celebrare il matrimonio civile e festeggiare con parenti e amici l’avvenimento”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook