La speranza dei tour operator

28/09/2020
12:02
Ripresa e prospettive sotto la lente degli specialisti
 

Il Mar Rosso morde il freno e gli operatori sono a caccia di alternative da proporre in un’area che rappresenta sempre un unicum quanto a rapporto prezzo/qualità dei servizi offerti.  
“Siamo pronti a ripartire con la destinazione Mar Rosso e con il Fruit Village Sharm el Sheikh Amphoras, che ha ottenuto tutte le certificazioni di sicurezza sanitarie egiziane. In parallelo stiamo sviluppando un nuovo progetto per affiancare a Sharm el Sheikh nuove destinazioni quali Hurghada e la costa Nord che si affaccia sul Mediterraneo”. Giuseppe Falco, direttore prodotto e sviluppo di Fruit Viaggi, ha le idee chiare sulla validità della destinazione, convinto che sulla distanza tornerà a produrre grandi numeri.
“Non tralasceremo l’Egitto classico con le crociere sul Nilo che abbiamo inserito dallo scorso anno e che contiamo di riprendere appena sarà possibile. In questo semestre abbiamo migliorato competenze, sviluppato e adottato protocolli di sicurezza con risultati eccellenti per il turismo organizzato, mettendo sempre al primo posto la sicurezza sanitaria dei passeggeri e quindi auspichiamo che a breve avvenga l’attivazione di corridoi sanitari verso la destinazione. Siamo molto positivi e fiduciosi per il futuro, convinti che con il migliorare della situazione sanitaria i turisti ritorneranno in Egitto. Stiamo lavorando per aumentare sia il numero di strutture, sia la qualità del nostro prodotto. Riconfermate le partenze da Milano, Bergamo, Verona, Roma, Napoli e Bari e new entry con Bologna”.
“L’Egitto - fa eco Belinda Coccia, direttore vendite di Futura Vacanze - rappresenta uno dei prodotti principali per sostenere il mercato nei prossimi mesi invernali e in particolare nelle prossime festività. Puntiamo tutto su Sharm el Sheikh e Marsa Alam con il Futura Club Albatros Palace a Sharm el Sheikh e il Futura Club Bayka Bay a Marsa Alam. È nei nostri progetti riprendere quanto abbiamo dovuto mettere in pausa a causa del Covid non appena la situazione lo permetterà. Per i voli il nostro obiettivo è quello di poter ripristinare tutte le tratte attive fino a marzo: Bergamo, Malpensa, Verona, Roma e Napoli. Il clima, il fattore prezzo e anche gli ampi spazi a disposizione della clientela che caratterizzano i villaggi in questa destinazione potrebbero fare veramente la differenza. Ci auguriamo di poter ripartire al più presto”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook