La lunga marcia degli italiani

di Valeria Di Rosa
20/05/2011
10:34
 

Con 1 milione 530mila arrivi dall?Italia e un incremento secco del 12,6 per cento anno su anno fra il 2009 e il 2010 la Grecia conferma la tendenza alla crescita sul mercato tricolore. Dal 2006 a oggi, infatti, i dati degli arrivi dal nostro Paese mostrano una progressione continua, con un aumento, nel giro di 4 anni, di oltre 500mila turisti nella penisola greca e nelle sue isole.


L'incremento progressivo si conferma anche nelle presenze turistiche e nella spesa verso il Paese: 13 milioni 324mila le notti degli italiani nel corso del 2010, con una crescita del 5,3 per cento sul dato 2009, che ha visto 12,6 milioni di connazionali scegliere l'ospitalità ellenica. Per quanto riguarda la spesa, gli italiani hanno lasciato in Grecia oltre 977 milioni di euro lo scorso anno, con un incremento a doppia cifra sul 2009, chiuso a 878,8 milioni.


Un'analisi dettagliata dei flussi italiani mostra la netta predominanza del Sud come mercati emissori verso la Grecia. Anche se in calo, il Mezzogiorno ha mosso nel 2010 560mila turisti verso i lidi ellenici, superando di slancio la performance del Centro Italia e pareggiando il conto con il Nord, preso nella sua totalità. Dato particolarmente significativo è quello della Puglia: la regione da sola ha generato 346mila dei 595mila arrivi del 2009, e nel 2010 ha mantenuto lo stesso share. I collegamenti numerosi e la prossimità territoriale del tacco d'Italia con la Grecia sono certamente fattori determinanti per motivare l?intenso flusso turistico inbound pugliese.


Per quanto riguarda la spesa, invece, il Nord mantiene la caratteristica di big spender: 384,2 i milioni di euro lasciati nel Paese contro i 327,5 milioni mossi dai clienti del Mezzogiorno.

 

Pubblicato il 19/05/2011


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook