"Il 2011 un anno da record"

di Valeria Di Rosa
20/05/2011
10:34
 

"Il 2011 si prospetta come l'anno turisticamente migliore dell'ultimo quinquennio". Marios Sklivaniotis, direttore della sede Enet di Roma, non ha dubbi: il trend positivo dell'incoming greco è destinato a rafforzarsi ulteriormente con l'inizio della stagione estiva.
"Le tensioni dei Paesi nordafricani e la crisi economica che attanaglia il nostro Paese giocano a favore del turismo - osserva il direttore -. Mai come ora, infatti, gli imprenditori greci hanno capito che occorre una politica di pricing lungimirante per fidelizzare la clientela. Ecco, dunque, spiegato lo sforzo per mantenere i prezzi competitivi rispetto ad altre mete mediterranee".


Il risultato è un'offerta turistica che cerca di esaltare al massimo il rapporto tra qualità e prezzo delle strutture. "Una politica premiante - osserva Sklivaniotis -, dal momento che i primi segnali dei tour operator sulla clientela italiana sono ottimi soprattutto per le isole Ioniche, le Cicladi e il Peloponneso - sottolinea il direttore -. Ampliando lo sguardo ai mercati europei, oltre a quelli consolidati come la Germania e la Gran Bretagna, entrambi in aumento rispetto allo scorso anno, si stanno facendo spazio anche bacini emergenti come la Russia e, sul lungo raggio, la Cina". Questi mercati risultano particolarmente interessanti "perché privilegiano i mesi a ridosso dell'alta stagione - prosegue Sklivaniotis -, favorendo il tasso di riempimento degli alberghi non solo sulla costa, ma anche nell'entroterra".
Ed è proprio sull'interno del Paese che si sta concentrando lo sforzo promozionale dell'ente: "Vogliamo far conoscere agli italiani le possibilità naturalistiche ed enogastronomiche del nostro territorio - spiega il direttore Enet -. Abbiamo organizzato un viaggio stampa che include l'itinerario completo del Peloponneso, per presentare un'offerta che sa coniugare il balneare con la soft adventure a contatto con la natura".


Altro polo di attrazione su cui l'ente intende far leva è Atene. "L'obiettivo - specifica Sklivaniotis - è far conoscere agli italiani le peculiarità di quella che è, a tutti gli effetti, una metropoli europea, particolarmente vivace e attiva dal punto di vista culturale, ma soprattutto ricca di attrattive per i giovani". Una meta, dunque, che ha tutte le carte in regola per diventare destinazione ideale per short break, "facilitata com'è dai numerosi collegamenti aerei operati da Alitalia, Aegean ed easyJet da Fiumicino e Malpensa". Da Roma i voli settimanali per la capitale greca sono in tutto 49 e da Milano sono saliti a 21.

 

Una location d'eccezione per il cinema

 

Inizieranno il 20 agosto, in chiusura di stagione estiva, a Mykonos, le riprese di 'Immaturi 2', il seguito della pellicola di Paolo Genovese. "La scelta di una location greca per girare un film italiano mi riempie di soddisfazione - commenta Marios Sklivaniotis, direttore Enet a Roma - e rappresenta un'ottima occasione di pubblicità sia per noi, sia per la pellicola". L'ente ha avviato contatti anche con altre case produttrici e con aziende italiane: "L'invito - spiega il direttore - è quello di utilizzare altre location greche per la presentazione di prodotti made in Italy".

 

Pubblicato il 19/05/2011


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook