L'onda lunga delle spiagge italiane

di Cristina Peroglio
07/05/2012
14:18
Leggi anche: Mare Italia

Comincia a partire, seppure in un’estate che si affaccia alle porte delle agenzie di viaggi ancora a rilento, anche il mare Italia.

Fra prezzi alti e qualità non sempre al top, le coste nazionali si vendono comunque, perché il desiderio di una vacanza sui lidi tricolore è in primo piano nella scelta degli italiani. “La prima scelta per il mare sono la Sardegna e la Sicilia - dice Fabio Ruggeri, responsabile di agenzia di Last Minute Tour Tabacchi a Milano -. Poi però si guardano i prezzi e, in alcuni casi, sono davvero inavvicinabili”. La questione tariffe è nel mirino delle agenzie. “È evidente che l’Italia non regge il paragone con le destinazioni del Nord Africa - dice Anna Nacca, titolare di Brezzatour a Foligno (Perugia) -. Il rapporto fra prezzi e qualità dell’offerta viene polverizzato da questi competitor: per quest’anno io credo che saranno vincenti le destinazioni che riusciranno a mantenere i costi bassi”.

La questione è davvero calda nelle adv e riguarda ogni tipo di prodotto, dal villaggio al residence. “Nelle 3 settimane centrali di agosto - racconta Michele Franco, responsabile marketing di Tropicano e dintorni a Milano - anche i prezzi dei residence lievitano, e alla fine manca la disponibilità”. La strategia delle famiglie, quindi, che è rinunciare all’hotel e al villaggio “per risparmiare un poco” come spiega Rossella Vezzani, addetta vendite di Bluvacanze a Lucca, nelle tre settimane centrali di agosto viene vanificata. “La verità - dice con forza Daniela Bernardi, titolare di Le Monde Tour a Roma - è che il mare Italia ha dei prezzi davvero improponibili su alcune date”.

La mappa
Malgrado tutto, però, le prenotazioni cominciano a partire, e le agenzie disegnano una prima mappa delle spiagge. “Continuiamo a vendere Pantelleria, Favignana, anche Ischia - dice Carla Nalesso, addetta vendite di Tif Viaggi a Albignasego (Padova) -, ma questo mi pare essere un anno non troppo facile per il Sud. Fra i treni a lunga percorrenza che sono stati eliminati e il costo della benzina, sarà difficile che qualcuno si spinga nel Mezzogiorno”. Fatta esclusione per la Puglia, che sembra essere gettonatissima, dello stesso parere è Sara Stocchino, titolare di La Playa Viaggi a Torino: “Vedo poco Sud - dice -, mentre ho richieste su Emilia Romagna e Marche, più competitive come prezzi”.

Leggi anche: Mare Italia

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook