T.o. promossi con riserva

01/06/2012
14:08
Leggi anche: Spagna

La produzione viene promossa per il prodotto Spagna.

Secondo le adv, infatti, l’offerta è abbondante e convincente, arricchita quest’anno persino dal tanto richiesto pacchetto su 10 giorni, che dovrebbe adattarsi meglio alle esigenze mutate dei turisti. “Fra le iniziative positive che ho visto quest’anno - dice Francesco Presotto, responsabile di agenzia di Last Minute Tour a Pordenone - l’assorbimento dell’adegumento carburante da parte di alcuni tour operator. Per noi è un bell’aiuto nelle vendite”.

La stabilità nei prezzi è un altro dato positivo enumerato dagli agenti che però, allo stesso tempo, chiedono di evitare le offerte stracciate. “La migliore politica commerciale che i t.o. potrebbero fare - dice Katia Ferrara, titolare di Manyara Viaggi a Roma - sarebbe quella di partire già a catalogo con prezzi accessibili, evitando di gettare sul mercato offerte last minute a tariffe stracciate. Noi ne perdiamo in credibilità e i clienti diventano insofferenti verso l’offerta della filiera”.

Altro punto critico sono tutte le quote applicate alle eccezioni al pacchetto: “La settimana supplementare costa molto rispetto all’offerta base - sottolinea Presotto di Last Minute Tour a Pordenone -, per non parlare dei supplementi per la camera singola, che rendono davvero complicato concretizzare la vendita, ad esempio, sul target single”.

Una settimana e niente più
“Crisi o non crisi, alla vacanza non si rinuncia”. Francesco Presotto, responsabile di agenzia per Last Minute Tour a Pordenone, non ha dubbi su questo, ma evidenzia la tendenza ormai pienamente in atto di ridurre sempre di più i tempi del soggiorno.

“Ormai si lavora sulla settimana, neppure più sui 10 giorni” racconta Presotto. E questo succede proprio nel momento in cui gli operatori hanno finalmente immesso sul mercato pacchetti più elastici e non legati ai 7 giorni. “Le richieste che abbiamo, almeno finora, sono di una settimana secca di soggiorno in villaggio con pacchetto charter” sottolinea Fabio Bruschi, titolare di Occasioni Viaggi a Genova, anche perché i budget sono sempre più ridotti.

Insomma, l’italiano alla vacanza estiva non rinuncia, ma il lavoro di lima sui costi quest’anno ha toccato ancora più in profondità la durata del periodo fuori casa. “Peraltro, sembra che le vacanze si concentrino sempre più su soli 15 giorni in agosto - spiega Isabella Pezziardi, titolare di Nottingham Viaggi a Torino - e per risparmiare su quel periodo per forza di cose non si può che limitare la durata del soggiorno”.

Leggi anche: Spagna

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook