Gioco d'anticipo, ma con cautela

23/01/2017
12:07
All'orizzonte si profila un trend di vendita poitivo: la tendenza all'advance booking
 

Un mercato in forte anticipo, anche sulla stagione estiva: i network concordano nel tratteggiare il trend di vendita che si profila all’orizzonte per il 2017.
I segnali sono positivi per tutti, ma i piedi rimangono ben piantati a terra e nessuno al momento canta vittoria: “Registriamo un andamento positivo, ma sappiamo che dovremo lavorare con molta elasticità e diponibilità al cambiamento perché, come negli ultimi anni, la domanda non è stata sempre fluida e continuativa”, spiega il d.g. di Gattinoni Mondo di Vacanze, Sergio Testi (nella foto).

“Per il nostro network l’elemento più significativo è la considerevole anticipazione di mercato – conferma Domenico Pellegrino, a.d. di Bluvacanze -: sul pari perimetro delle agenzie abbiamo un travel value in crescita di oltre il 15 per cento rispetto alle prenotazioni registrate lo scorso anno nella stessa data”.

Andamento simile anche in casa Geo Travel Network: “In questo momento registriamo oltre il 15 per cento di crescita media – conferma l’a.d. Luca Caraffini -. Inoltre si sta già prenotando molto bene l’estate, con ampio margine di utilizzo delle varie formule di prenotazione anticipata”.
L’importante, avverte Davide Vanzan, direttore commerciale di Primarete, è essere consapevoli che “come tutti gli anni ci saranno mesi di euforia e mesi di apatia: se sapremo dare il prodotto giusto al cliente probabilmente metteremo il segno più al 2017”.

Un’analisi condivisa da Massimo Caravita, vicepresidente di Marsupio, secondo cui “il 2017 si sta profilando anche come un anno complesso: le vendite continuano ad avere una curva sinusoidale, con momenti di forte ottimismo, seguiti da altri di flessione”.
I primi dati, dunque, sembrerebbero confortanti. Ma gli ultimi anni hanno abituato il mercato a frenate e accelerazioni impreviste. E soprattutto improvvise.

O. D.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook