Largo ai big spender, budget in aumento

10/04/2017
09:41
Il Messico incontra il favore dei turisti di fascia alta, attratti dalla qualità dei servizi
 

Aumentano i turisti, ma soprattutto cresce la loro spesa media. Il Messico ha chiuso un 2016 raggiungendo la cifra record di 35 milioni di visitatori, a più 9 per cento rispetto al 2015. In progressione ancora più forte la spesa, aumentata di 10,4 punti percentuali sull’anno precedente, a testimonianza di un interesse crescente da parte dei viaggiatori di lusso, che scelgono tour multidestinazione e sono molto interessati a gastronomia e prodotti artigianali.  

“La rapida e sostenuta crescita del Messico - commenta Lourdes Berho, amministratore delegato dell’ente del turismo - mette in luce l’incredibile qualità e la diversità dell’offerta turistica l’impegno degli oltre 9 milioni di messicani che operano nel comparto”.

Un lavoro riconosciuto anche dai sondaggi internazionali dei media, che premiano numerose destinazioni messicane per la qualità dei servizi. Non ultimo il New York Times, che ha nominato Tijuana e Puerto Escondido nella lista delle 52 destinazioni da non perdere nel 2017. Agli inizi di quest’anno, poi, il Paese si è aggiudicato 35 International Travvy Awards, tra cui quello per la ‘migliore destinazione per le famiglie’ nel mondo, mentre la regione di Riviera Maya è stata nominata ‘migliore destinazione per la luna di miele’ in America Latina e Puerto Vallarta ‘migliore destinazione Best Glbt’ a livello mondiale.

Aumenta, intanto, la percentuale di repeater, che tornano nel Paese proprio perché si sono trovati bene nel corso dell’ultima visita. Gli studi condotti dall’ente mostrano infatti come il 94 per cento dei visitatori segnali un’esperienza “che ha superato le loro aspettative” e l’86 per cento dichiara l’intenzione di tornare nuovamente nei sei mesi successivi.

Tra i programmi in fase di sviluppo per quest’anno pacchetti alla scoperta di biodiversità, cultura e gastronomia, ma anche offerte ad hoc per gli honeymooner e i viaggiatori big spender. “Tutto ciò - dichiara l’ente - aiuterà a raggiungere il nuovo, ambizioso obiettivo: ospitare 50 milioni di visitatori da tutto il mondo entro il 2021”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook