La conquista dell'estero

24/04/2017
11:21
Gli occhi dell'industria turistica sono rivolti verso l'offerta balneare e la Regione mira ad attrarre ancora di più i mercati stranieri
Leggi anche: Puglia

Obiettivo destagionalizzazione e fari puntati sui mercati internazionali. Dopo un 2016 chiuso con 14,4 milioni di presenze straniere, la Puglia rilancia e pensa di orientare l’offerta ancora di più verso i mercati oltreconfine, sia attrezzando il territorio per ampliare la stagionalità, sia investendo per rendersi ancora più accessibile.

È di questi giorni, infatti, l’annuncio dell’intenzione del governo territoriale di aumentare i finanziamenti per le compagnie aeree e passare dai 12,5 milioni dello scorso anno a 20 milioni di euro. L’obiettivo è stringere accordi con altri vettori per promuovere e sviluppare il turismo incoming. Nel mirino sembrano esserci in particolare easyJet e Turkish, anche se dal mercato tedesco e da quello austriaco già nella stagione 2017 si registra un aumento di frequenze da parte di Eurowings.

Ma i fondi per i vettori non sono l’unico investimento messo in campo dall’ente pubblico: a sostegno del Piano strategico Puglia365 la Regione mette sul piatto 36 milioni di euro, 12 dei quali già disponibili quest’anno per soli progetti di promozione, accoglienza e innovazione. Altri 119 milioni sono stati distribuiti nel corso del 2016 per potenziare l’offerta del territorio. “I dati ci mostrano che l’attrazione della Puglia va oltre la stagione estiva - ha spiegato l’assessore al Turismo Loredana Capone -: noi puntiamo a un turismo anche per il mare d’inverno, con la nostra offerta che spazia dai borghi ai parchi naturali, alla cultura e all’arte”.

Gli investimenti sul turismo pugliese non arrivano, però, soltanto dal pubblico. A credere in nuove potenzialità della Regione sono anche gruppi e catene alberghiere, che per il 2017 hanno previsto azioni di crescita e sviluppo. Il gruppo pugliese Garibaldi Hotels punta le sue carte sul nuovo 19 Resort di Santa Cesarea terme, mentre Puglia Class Hotels e Resort progetta un lavoro di profondo restilyng per The Village Salento nonché per le altre strutture di cui dispone nella Regione. Tui ha lanciato, lo scorso inverno, un ampliamento di 8 ettari per il suo Robinson Club Apulia: i lavori non hanno comportato un aumento della parte edificata, ma la realizzazione di percorsi per giochi all’aria aperta, aree wellness e maggiori spazi e servizi.

Leggi anche: Puglia

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook