Ihf in cerca di hotel: "Trasformiamo il soggiorno in esperienza"

di Stefania Galvan
30/05/2017
15:35
Leggi anche: Ihf

“Il nostro obiettivo? Presidiare con un nostro hotel ogni regione della Penisola”. Emanuele A. Bonotto, presidente e co-founder di Ihf (nella foto), quantifica le ambizioni di quella che definisce “la prima rete di hotel indipendenti 100% made in Italy”.

Pubblicità

Italian Hotels & Friends - questo il nome della startup che sta per compiere un anno - è stata fondata da un nucleo di sette albergatori che, spiega Bonotto, “sono innanzitutto amici”. Ed è proprio sulla conoscenza diretta degli hotel che si basa la mission della rete: garantire ai propri ospiti un’esperienza, non un semplice soggiorno.

“La nostra intenzione - spiega il presidente - è posizionarci a metà strada tra la catena internazionale standardizzata e l’esperienza dell’ospitalità alternativa, a carattere famigliare ma senza regolamentazione, né preparazione adeguata. Noi, all’opposto, abbiamo l’ambizione di garantire sia la professionalità, sia l’ospitalità personalizzata; non ci limitiamo a vendere soggiorni, ma li abbiniamo a microservizi come escursioni, ticketing, degustazioni e, in più, sappiamo consigliare ai nostri clienti le altre strutture della rete proprio perché le conosciamo personalmente”.

Proprietari come rappresentanti del territorio
Nelle intenzioni di Ihf c’è, dunque, la trasformazione del soggiorno in una vera e propria esperienza del territorio “utilizzando la vecchia formula del passaparola, dove la qualità è data dallo stesso albergatore”. Per questo il requisito fondamentale per entrare a far parte del network è che la struttura candidata sia gestita direttamente dai proprietari, che diventano in questo modo rappresentanti del territorio: “Sul nostro sito - spiega Bonotto - abbiamo predisposto una scheda descrittiva per ogni titolare, valorizzando la struttura alberghiera intorno alla sua persona e alla sua storia”.

Dal punto di vista finanziario ai nuovi membri sono richieste una entrance fee, una fee annuale e una piccola cifra all’entrata per alimentare il fondo patrimoniale. “In cambio - sottolinea il presidente - si può usufruire di un sito web dedicato dove l’albergatore sarà presente con la sua struttura, un ufficio stampa dedicato, una campagna pubblicitaria nazionale e l’operazione coupon, che prevede la consegna ai clienti di un cofanetto di plus quali lo sconto del 10% per i soggiorni nelle strutture della rete, il welcome drink, un souvenir del territorio, il free upgrading e il late check out upon availability”. Intanto, al nucleo iniziale di sette strutture se ne sta per aggiungere un’ottava, “che sarà dei nostri fra poche settimane”.

Leggi anche: Ihf

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook