Ddl Concorrenza e viaggi
I nuovi provvedimenti

03/08/2017
10:07
 

Con il via libera definitivo del Senato il Ddl Concorrenza è legge. Un passaggio che tocca direttamente e indirettamente anche l’industria dei viaggi su diversi livelli, come spiega oggi Corriere Economia.

Pubblicità

Il primo è particolarmente caro al comparto alberghiero. L’articolo 61 del decreto di legge abroga l’obbligo della Parity Rate fra Ota e strutture alberghiere. Ciò significa che da questo momento, le agenzie online, quali Booking o Expedia, non potranno più impedire agli hotel di pubblicare sul proprio sito internet un prezzo più basso di quello pubblicato sui portali stessi.

Una mossa decisiva per sostenere gli albergatori sul fronte del direct booking.

Più facile il cambio di operatore telefonico
Il Ddl è intervenuto anche in materia di telefonia, settore che interessa praticamente tutti gli operatori della filiera turistica. Oltre a semplificare le modalità di recesso dei contratti telefonici, che ora includono anche i canali telematici, il decreto impone agli operatori telefonici di informare in partenza i clienti sulle spese che dovranno affrontare in caso di cambio operatore.

Pagamenti digitali
Altra questione riguarda poi i pagamenti digitali. Per ticket dei siti museali o degli eventi culturali saranno accettati i pagamenti via smatphone.

Ancora un anno per Uber
Mentre bisognerà attendere ancora per risolvere la questione Uber. La legge dà, infatti, al Governo un anno di tempo per adottare un decreto legislativo per la revisione della disciplina in materia di autoservizi pubblici non di linea, come il noto servizio di ride sharing e gli Ncc.

Assistenza bancaria
Tra le norme di carattere più generale, utile agli operatori del turismo organizzato così come ai turisti, quella sui costi delle chiamate di assistenza per i servizi bancari. Da questo momento l’accesso ai servizi di assistenza ai clienti di banche e società che emettono carte di credito avverrà a costi telefonici non superiori alla tariffa ordinaria urbana.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook