Banda larga, congressuale e formazione: gli asset del turismo per Dorina Bianchi

di Claudiana Di Cesare
09/02/2017
11:21
 

Gli investimenti sulla banda larga, i progetti per il congressuale e l'esigenza di una formazione più strutturata.

Pubblicità

Il sottosegretario al Mibact Dorina Bianchi traccia le priorità su cui Governo e Regioni lavoreranno per il prossimo futuro. "Lanceremo 'Italia wi-fi digitale', che vedrà la diffusione della connessione negli hub turistici, come strade, aeroporti, siti Unesco e stazioni" spiega. Una sperimentazione che avrà un duplice obiettivo: non solo offrire un importante servizio al turista, ma anche 'seguirlo', studiarne gli spostamenti e le preferenze.

"Attraverso i dati estrapolati - spiega Bianchi -, potremo conoscere il sentiment dei turisti, capire come si muovono i diversi mercati e avere un'idea più precisa sulle presenze in Italia".

Tra i settori che faticano ad affermarsi, ma che celano potenzialità inespresse, c'è il congressuale. "L'Enit sta lavorando in direzione di un Convention bureau nazionale - ricorda -, perché, insieme al segmento lusso, il congressuale rappresenta un settore su cui abbiamo importanti margini di crescita".

Senza dimenticare un tassello fondamentale, ossia quello della "formazione del personale - avvisa Bianchi -, su cui purtroppo ci siamo arenati, trattandosi di una questione gestita in ambito regionale. A mio parere, ci sarebbe la necessità di una struttura di riferimento importante, come una Scuola nazionale del turismo".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook