Torino e le Langhe firmano un accordo per spingere il turismo

20/04/2017
16:22
 

Un accordo per fare sistema quello siglato ieri dalle città di Torino, Alba e Bra, dalla Regione Piemonte e dalle Atl Turismo Torino e Alba, Bra, Langhe e Roero. L’obiettivo è quello di combinare le capacità attrattive complementari: la ricchezza storica e culturale di Torino unitamente all’offerta enogastronomica e paesaggistica di Langhe e Roero, distretto riconosciuto patrimonio mondiale dall’Unesco.

Pubblicità

“Questo protocollo istituisce un’importante sinergia e mette in collegamento due dei poli più attrattivi per il turismo della nostra regione, con lo scopo di favorire lo sviluppo di reti e di accrescere i flussi turistici tra Torino e le Langhe, e viceversa – ha detto Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte -. Obiettivi che stiamo perseguendo anche a livello regionale e che questa intesa contribuirà certamente a consolidare”.

Gli enti territoriali si impegnano a svolgere attività di promozione congiunta, nazionale e internazionale, attraverso un lavoro di sinergia per la pianificazione delle iniziative allo scopo di incrementare i flussi turistici. Il protocollo prevede anche lo scambio di esperienze, la pianificazione di attività di comunicazione, le attività di co-marketing, la promozione attraverso la rete di trasporti (ferroviaria e aerea) e la programmazione di pacchetti turistici con l’illustrazione delle strutture ricettive.

“L’intesa firmata consente alle amministrazioni di lavorare insieme al fine di poter sfruttare le potenzialità turistiche di territori che vantano un patrimonio storico, culturale, ambientale e, non ultimo, enogastronomico di assoluta eccellenza – afferma la sindaco di Torino, Chiara Appendino -. Oggi, per le nostre città e i loro territori, il turismo costituisce senza dubbio un importante fattore di sviluppo. Per questo motivo ritengo molto positiva la scelta di operare in modo sinergico tra enti e istituzioni pubbliche, perché consentirà di rendere più ampia e appetibile l’offerta di un settore da considerare strategico per il sistema economico piemontese”.

Il protocollo sottoscritto ha validità fino alla fine del 2021.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook