Balasubramaniam, Sri Lanka: "Così raddoppieremo gli arrivi dall'Italia"

06/04/2017
10:27
 

“Vogliamo raddoppiare gli arrivi dall’Italia entro il 2020”. Lo Sri Lanka punta con decisione sul mercato italiano, come confermano le parole del managing director dello Sri Lanka Tourism Promotion Bureau, Sutheash Balasubramaniam (nella foto), in questi giorni in tour nel Belpaese per promuovere la destinazione e le sue attrattive.

Pubblicità

Nel 2016 gli arrivi dallo Stivale sono stati 30.000, portando l’Italia a prendere posto tra i primi sei mercati dell’Europa occidentale per flussi in entrata. L’ente del turismo dell’Isola punta così a moltiplicare i numeri facendo leva su un’offerta ricca e variegata, adatta ad ogni tipo di target dagli honeymooner ai viaggiatori in cerca di avventura. “Molti ancora non conoscono bene lo Sri Lanka – spiega Balasubramaniam -. È un’isola che offre diverse alternative. È piena di diversità. È autentica e compatta, si può visitare facilmente in poco tempo”.

L’isola va così oltre l’offerta mare, proponendo alle agenzie italiane un'ampia gamma di attività sportive, su roccia e in acqua; escursioni, visite nei suoi 14 parchi naturali e nei suoi 6 siti archeologici. “L’isola è una meta ideale anche per gli amanti della medicina naturale – aggiunge Balasubramaniam -. Si prativa l’ayurveda e si produce il tè di ceylon”.

Non mancano infine gli eventi, con festival che coprono tutti i periodi dell’anno dedicati alle 4 fedi religiose praticate sull’Isola.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook