Marriott contro Trump: "Le sue politiche danneggiano il settore alberghiero"

18/04/2017
16:55
 

“La sua politica migratoria sta danneggiando il settore alberghiero”. Questa l’accusa che il ceo di Marriott Arne Sorenson ha rivolto al presidente degli Stati Uniti Donald Trump.  

Pubblicità

Secondo il numero uno del colosso alberghiero statunitense il varo da parte della Casa Bianca del Travel Ban che vieta l’accesso ai viaggiatori provenienti da sette Paesi del Medio Oriente e dell’Africa settentrionale avrebbe generato un calo delle prenotazioni del 20 per cento.  

Ulteriore fattore di disappunto per Sorenson, si legge su preferente.com, sarebbe inoltre la perdita di una parte del mercato alto spendente. È infatti proprio da alcuni dei Paesi interessati dal Travel Ban che arriva una larga fetta dei clienti big spender del gruppo.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook