L'isola fiscale

Giulio Benedetti, Dottore Commercialista

Fine anno con ingorgo scadenze fiscali

01/12/2014
09:44
Leggi anche: Fisco

Mese di dicembre ad alta intensità per scadenze fiscali di versamento di imposte: nessuna tregua nemmeno con le vacanze natalizie alle porte, anzi: gli impegni più gravosi spesso sono proprio in questo periodo!

Basta recarsi sul sito dell’Agenzia delle Entrate, nella pagina dello scadenzario fiscale del mese di dicembre, per rendersene conto: ben 78 pagine, con più di 190 scadenze fiscali elencate, solo per il mese di dicembre!

Si parte oggi 1° di dicembre con i versamenti dei secondi acconti delle imposte: Irap, Irpef od Ires: versamenti notoriamente molto gravosi (essendo il 60% del totale degli acconti dovuti) anche perché non è prevista alcuna possibilità di rateazione ma è contemplato il solo versamento unico.

Entro il 16 dicembre, poi, oltre ai versamenti periodici “tradizionali” che scadono il giorno 16 (IVA, per i contribuenti mensili, e ritenute d’acconto e contributi su buste paga e collaboratori), si aggiungono il SALDO IMU e TASI.

Il 29 dicembre, invece, deve essere versato l’acconto IVA 2014: attenzione ai soggetti in crisi di liquidità: qualora a fine anno risulti un totale di IVA non versata per l’anno in corso superiore ai 50mila euro, scattano le sanzioni non solo amministrative, ma anche penali: per i soggetti al limite, quindi, conviene valutare di effettuare un versamento che consenta quantomeno di rimanere sotto la soglia dei 50mila euro di debito.

Infine, comunicazioni e dichiarazioni di fine anno: modello Intrastat fissato al 29 dicembre (essendo il 25 dicembre festivo), comunicazione Black List al 31 dicembre, comunicazione al fisco delle “dichiarazioni d’intento” ricevute od emesse (cioè le richieste di emettere o ricevere fatture senza indicazione dell’IVA perché soggetti esportatori), aggiornamento dei libri inventari entro il 30 dicembre e termine ultimo fissato al 30 dicembre per inviare integrazioni o correzioni alla dichiarazione dei redditi inviata a settembre.

Insomma: una babele di scadenze, versamenti e comunicazioni/dichiarazioni fiscali sotto l’albero.
In confronto, la ricerca disperata dell’ultimo regalo di natale originale, non è poi così traumatica.

Giulio Benedetti – Studio Benedetti Dottori Commercialisti Milano – www.studiobenedetti.eu

Leggi anche: Fisco

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori