L'avanzata delle famiglie

di Valeria Di Rosa
26/05/2011
10:14
 

Il Paradiso tropicale ha aperto le porte. Mauritius negli ultimi anni è cambiata, ha cominciato a investire sulle famiglie e sui giovani, e ha abbassato i prezzi. "Sicuramente negli ultimi anni si è modificata - afferma Ilizia Ciquera, responsabile di Criptaliae Viaggi di Francavilla Fontana, (Brindisi) - con soluzioni che si adattano a diversi tipi di target e vengono incontro a differenti esigenze di spesa". Merito per Daniela Di Molfetta, titolare della milanese TuViaggi "della pubblicità fatta dall'Ente del Turismo e dalle adv: rispetto a qualche anno fa Mauritius la conoscono tutti ed è molto più accessibile".

 

Una destinazione a portata di tutti

 

"Mauritius è una meta per diverse fasce di clientela - dichiara Cristina Chiuderoli, banconista dei Viaggi al Portico di Treviglio (Bergamo) - grazie ai numerosi investimenti fatti su nuove strutture e villaggi, che, però, restano di alta qualità". Un cambiamento che ha fatto breccia soprattutto tra le famiglie, che cominciano a prendere in considerazione l'isola tropicale per le vacanze. "Una volta - afferma Tiziana Pedron, promotore Evolution Travel di Santo Stino di Livenza (Venezia) - si faceva fatica a trovare la tripla o la quadrupla. Ora molte strutture si stanno attrezzando con le family room". Ad attrarre un numero maggiore di turisti giocano anche le promozioni, che ne hanno fatto una destinazione meno cara rispetto a qualche anno fa. "Non ci sono problemi a venderla - è l'opinione di Grazia Mazzetti, responsabile dell'agenzia Euphemia a Brescia -; la principale difficoltà sta nello spiegarla ai clienti, soprattutto in merito alle condizioni climatiche". Senza contare la tipicità della meta. "Mauritius non è un atollo - spiega Roberto Milito, titolare della Orville Viaggi a Melzo (Milano) -, ma una meta che va vissuta: non è solo la tipica vacanza mare". Tanto che stanno emergendo anche segmenti di nicchia, come quello dei golfisti, che dell'arcipelago dell'Oceano Indiano apprezzano non solo le spiagge, ma anche i campi e i servizi di lusso degli alberghi. "È la dimostrazione - prosegue Cristina Chiuderoli - che Mauritius è una meta che si adatta a diversi target di mercato".

 

Viaggi di nozze un segmento sicuro

 

Nonostante l'apertura a nuove fasce di clientela, il target principale dell'isola tropicale resta quello degli sposi in viaggi di nozze e delle coppie. La conferma arriva da Daniela Maggi, direttore tecnico della Calyccanthus Viaggi di Milano. "Non è tra le mete più richieste - ammette l'agente -, ma è valida soprattutto per i viaggi di nozze e per le coppie che non si accontentano del solo mare, ma vogliono anche fare escursioni in mezzo alla natura". Un'opinione condivisa anche da Monica Armani, addetta vendite di Cisalpina Tours a Torino. "Le coppie in viaggio di nozze sono ancora il target principale, anche se rispetto a un paio d'anni fa sono entrate sulla scena le famiglie".

Anche il fattore clima, con il periodo delle pioggie nei mesi estivi del nostro emisfero sembra essere un problema alle spalle. "Ormai la meta è conosciuta - dichiara Ilenia Sgarlata, addetta vendite della milanese Cotton Club - d'inverno va molto di più, ma riusciamo ormai a venderla tutto l'anno". In fondo, spiegano gli agenti si tratta solo di essere chiari. "Nel periodo estivo - continua Grazia Mazzetti - la zona Est è più fredda, quindi, a seconda del periodo, è necessario proporre zone diverse".

 

Il richiamo dell'entroterra

 

Una destinazione da scoprire. "Si tratta di un'isola sicura - afferma Tiziana Pedron, promotore Evolution Travel di Santo Stino di Livenza (Ve) - e sempre più clienti chiedono di poter noleggiare l'auto per esplorare l'entroterra". Una soluzione ottimale anche per Cristina Chiuderoli, banconista della Viaggi al Portico di Treviglio (Bg): "Piccola e facile da girare, adatta al fly&drive".

 

Il clima

 

Una meta che si vende soprattutto di inverno, poiché l'estate è caratterizzata da piogge frequenti e monsoni. Una realtà su cui gli adv cercano sempre di essere chiari con i clienti.

 

Pubblicato il 26/05/2011


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook