Esotico in fascia media

30/10/2012
10:20
Leggi anche: Repubblica Dominicana

Un prodotto commerciale, ma che non perde il suo appeal.

I dettaglianti non nascondono la soddisfazione che la Repubblica Dominicana porta in agenzia, dove si configura come una meta esotica ancora accessibile, sia per la comodità di collegamenti che per un rapporto qualità-prezzo che la rende interessante anche a una fascia media di clientela.

È questo il vero vantaggio competitivo della destinazione all’interno dell’ampio ventaglio di offerta che insiste sull’area caraibica. Accanto al prezzo, che si colloca su una spesa di fascia media, accessibile a un mercato abbastanza ampio, c’è l’innegabile facilità di collegamento, grazie ai voli charter con i quali è servita la meta. Un particolare che, per la clientela italiana, non è trascurabile: il volo diretto è un plus di sicurezza che contribuisce ad aumentare l’appeal della destinazione.

Fra le mete, emergono i grandi classici, come Punta Cana, che non perde il suo fascino, e Bayahibe, che grazie agli investimenti del tour operating italiano si sta posizionando come un must have soprattutto per il target giovani. L’ente del turismo sta però lavorando per diversificare l’offerta, in particolare aprendo al turismo nuove zone del Paese. Ulteriori investimenti nel ricettivo e nella nascita di itinerari turistici stanno infatti vedendo la luce nell’area di Barahona e Pedernales, che sono ancora pressoché sconosciute al turismo tricolore.

Fra i nuovi target a cui il Paese sta puntando, quello dei golfisti, ai quali soprattutto la zona Nord nella costa Bavaro sta dedicando resort ad hoc. I campi, secondo le agenzie di viaggi, sono molto interessanti e con ambientazioni spettacolari e, nel medesimo tempo, le strutture, pur essendo di livello decisamente alto, mantengono inalterato l’ottimo rapporto qualità-prezzo che rende competitivo l’intero Paese.

Malgrado la popolarità della destinazione, l’andamento sul mercato italiano non è stato brillante in questo 2012. Mentre nel complesso la Repubblica Dominicana ha incassato un +6,5 per cento a livello globale, il turismo tricolore ha fatto segnare una contrazione del 9 per cento negli arrivi, fermandosi a 68mila 400 turisti provenienti dalla Penisola.

Una situazione in parte compensata, sui mercati europei, dalla ripresa del mercato francese e dal forte incremento del turismo russo, a +42,1 per cento.

Leggi anche: Repubblica Dominicana

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook