Burgio: "Alpitour non si vende"

06/07/2015
14:51
 

Siamo in tempi di calciomercato e l’affermazione di Gabriele Burgio, “Alpitour non è in vendita” potrebbe ricordare qualche patron di società di calcio. Quelli bravi a fare crescere il valore del fuoriclasse aspettando l’offerta giusta.

Pubblicità

Il presidente di Alpitour in una lunga intervista pubblicata stamane sull’inserto Affari&Finanza di Repubblica spiega i motivi della sua scelta e afferma che “il risanamento è concluso”. Sul fronte della vendita Burgio esclude la possibilità e cita anche Fosun, nuovo proprietario del Club Med.
“Non vendiamo” e aggiunge “non ha senso che i cinesi siano interessati a un gruppo che si occupa di portare italiani all’estero”.

Poi chiarisce in un passaggio la situazione spiegando che : “È ancora presto per una cessione visto che i fondi sono entrati nel capitale della società da tre anni”.

Per quanto riguarda l’esercizio in corso il presidente sottolinea che, “dopo aver stabilizzato i ricavi nel 2014 il 2015 sarà l’anno dell’espansione: torneremo a crescere di una percentuale variabile intorno al 10 per cento. Il mercato nel suo complesso non va bene e i motivi sono quelli di sempre, incertezza politica a livello globale, la crisi greca e il fantasma dell’Isis”.

Intanto le porte del calciomercato sono ormai aperte tutto l’anno e i cinesi sono sempre più spesso alla ricerca di affari in Italia. Ma non sono i soli…

twitter@removangelista


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook