I segreti dei viaggi di lusso degli italiani

di Cristina Peroglio
05/01/2017
12:09
 

Spa e terme in campagna, hotel di lusso nelle città d’arte e sempre più pacchetti vacanza “perché il viaggiatore italiano è diventato sempre più esigente. I veri protagonisti stanno diventando gli hotel di lusso e le offerte che includono anche i voli, che piacciono ai clienti italiani”.

Pubblicità

Così Dan Evans, country manager per l’Italia e la Spagna di Secret Escapes, svela i segreti del luxury travel tricolore e traccia le linee guida per il futuro della piattaforma che ha appena festeggiato il suo primo anno e mezzo dallo sbarco in Italia.

“Abbiamo lanciato Escapes nell’aprile del 2015 e da allora abbiamo superato i due milioni di iscritti – dice Evans -. Il 2016 è stato un anno molto impegnativo per noi sia a livello globale sia per quanto riguarda il mercato italiano. Il nostro focus principale è quello di crescere per rendere l’Italia il nostro terzo maggiore mercato dopo Regno Unito e Germania entro il prossimo anno. È un obiettivo molto ambizioso, ma siamo fiduciosi sul fatto che possiamo realizzarlo”.

Le mete più richieste
Un mercato in crescita non solo per quanto riguarda l’outgoing, ma anche e soprattutto per l’inbound. “L’Italia è la nostra destinazione più popolare – dice ancora il country manager -: fra le mete, le più gettonate sono Roma e Milano, alla pari con sardegna e Toscana, ma stanno emergendo anche Puglia, Sicilia e Costiera Amalfitana. A fare la differenza, però sono gli hotel: il viaggiatore italiano cerca il lusso. Fra le soluzioni più richieste gli hotel spa in campagna per brevi soggiorni rigeneranti”.

Il fascino del pacchetto
L’altro trend sul quale Secret Escapes sta lavorando è il potenziamento del prodotto pacchetti vacanza, introdotto nel corso del 2016: “Gli utenti sono molto interessati perché non devono preoccuparsi della pianificazione del viaggio – spiega Evans -; più il processo è semplice e più è apprezzato. Ora dobbiamo passare al livello successivo e offrire una scelta più ampia di destinazioni e diversi tipi di tour”.

Sul mercato italiano, inoltre, la piattaforma si focalizzerà nel 2017 “sulle attività di marketing per raggiungere il numero più possibile di persone e accrescere ulteriormente la nostra base utenti. Stiamo anche lavorando per ampliare la rete di partner, hotel e tour operator, mentre le agenzie di viaggi non sono il nostro target: siamo noi stessi un’agenzia”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook