Criand, da Mauritius a Cuba fino all'Italia il futuro del t.o.

06/08/2018
11:01
Leggi anche: Criand

Diversificazione. È questa la parola d’ordine di Criand per l’estate in corso e lo sarà per tutto il 2019, quando l’operatore presenterà novità sia sul fronte Latino-America sia sulla nostra Penisola, sulla quale sta pensando ad operazioni spot estive.

Pubblicità

Intanto, il t.o. sta registrando dati positivi per l’estate 2018, con un consolidamento su Cuba, dove offre nuovi itinerari, nuove case ed iniziative create ad hoc per tutte le tipologie di clientela. “Il nostro cliente ha cambiato abitudini, investendo in qualità  ma senza rinunciare a vivere la ‘vera Cuba’ - spiega Danilo Gorla, titolare di Criand -.  La destinazione offre ancora moltissimo e noi dopo 20 anni riteniamo di poter essere in grado di proporre itinerari mirati, ragionati e soprattutto esclusivi per il viaggiatore curioso ed il turista esigente”.

Accanto a Cuba, risultati positivi arrivano da Maldive, Madagascar, dove il t.o. dispone di una struttura brandizzata Criand Boutique, da Zanzibar, dove Criand lavora con 3 resort e da Cipro Nord, riproposta in programmazione dopo un anno di stop.

“Da novembre inoltre – dice Gorla - avremo la new entry Mauritius con un resort molto conosciuto dalla clientela italiana dove potremo investire su una programmazione interessante”.

Leggi anche: Criand

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook