La petizione di A4E: "Fermiamo gli scioperi nel trasporto aereo"

di Silvana Piana
09/02/2017
11:39
 

“Gli scioperi dovrebbero essere l'ultimo passo, non il primo". È affidata alla voce di Thomas Reynaert, managing director di Airlines for Europe, la richiesta dei big del trasporto aereo, riuniti a Bruxelles per il summit della A4E: stop gli scioperi, che danneggiano vettori e passeggeri. Una richiesta che si è concretizzata nell'apertura di una petizione sul sito A4E.

Pubblicità

“Il 2016 - incalza Reynaert - è stato un anno record per le astensioni dal lavoro nella categoria. Gli scioperi dovrebbe essere l’ultimo passo, non il primo, e, per questo, sollecitiamo la Commissione europea a tutelare il diritto dei viaggiatori e a collaborare con gli Stati membri, i fornitori di servizi, i sindacati e tutte le altre parti interessate per intraprendere un’azione immediata”.

Secondo le statistiche A4E sarebbero stati 41 i giorni di sciopero, per 35mila voli cancellati e 7 milioni di minuti di ritardi. Dati che si sommano a quelli dal 2010 in avanti, portando a 217 i giorni di sciopero totali, a una perdita complessiva di 12 miliardi di euro, del 6 per cento di revenue e del 35 per cento di produttività e un abbassamento del 59 per cento della spesa turistica. Cifre che hanno spinto la colazione dei 14 vettori a lanciare la petizione sul sito A4E.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook