L’Austria abbassa le tasse sui voli da gennaio 2018

08/03/2017
14:50
 

Una novità nel panorama del trasporto aereo europeo: dal 1 gennaio 2018, infatti, l’Austria ha deciso di dimezzare le tasse sui voli aerei nel Paese. L’obiettivo dichiarato, confermato dal Consiglio dei ministri austriaco, è quello di accrescere l’attrattività della destinazione come meta per il turismo leisure e business e nello stesso tempo rilanciare il lavoro e lo sviluppo economico.

Pubblicità

Le cifre delle tasse saranno così ridimensionate: per i voli corto raggio si pagheranno 3,50 euro, per il medio raggio 7,50 euro e per il lungo raggio 17,50 euro.  

Iata ha accolto con grande favore la notizia: “Con il taglio delle tasse, l’Austria ha fatto un importante passo avanti nella giusta direzione – ha detto il d.g. e ceo dell’associazione delle compagnie aeree Alexandre de Juniac -, e gli altri Paesi europei, in particolare Germania e Regno Unito, dovrebbero prendere esempio dall’azione del governo austriaco”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook