In ritardo per il volo, lancia l’allarme bomba per posticipare il decollo: condannato a 16 mesi di carcere

20/01/2020
15:52
 

Per lui innanzitutto sarebbe stato meglio perdere il volo. Invece un passeggero in partenza da Gatwick ha deciso di mettere in atto un fantasioso quanto illegale stratagemma. Sulla strada verso l’aeroporto, ha dovuto affrontare un problema non da poco: il treno ha terminato la corsa prima del previsto. Il passeggero allora è saltato a bordo di un taxi ma, imbottigliato nel traffico, ha capito che non sarebbe mai arrivato in tempo. Così ha deciso di chiamare la polizia dicendo che sull’aereo c’era una bomba.

Pubblicità

ll piano, come racconta travelmole.com prevedeva di posticipare il decollo del volo, in modo da arrivare in tempo per salirci sopra. Ma le autorità inglesi non hanno certo gradito l’intraprendenza del viaggiatore diretto in Marocco. La polizia ha infatti rintracciato l’autore della chiamata (il passeggero aveva telefonato dal proprio cellulare, mentre era in taxi) e l’ha arrestato una volta arrivato al gate.

In seguito, l’autore del falso allarme bomba è stato condannato a 16 mesi di prigione.

Il danno economico totale per l’aerolinea (che ha fatto scendere l’equipaggio e i passeggeri e passato al vaglio tutti i bagagli) è stato calcolato in 30mila sterline.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook