Italiano, sostenibile
e fatto in agenzia
Il lusso d’autunno
secondo Virtuoso

08/09/2021
08:03
 

“Nonostante questo periodo di stop globale nei viaggi, due delle tendenze al rialzo più potenti sono completamente a nostro favore”. Matthew D. Upchurch, presidente e ceo di Virtuoso, ha aperto così la 33° Virtuoso Travel Week.

“In primo luogo – ha detto - è cresciuto il valore del viaggio stesso, perché nulla motiva gli umani come togliere qualcosa che davano per scontato. E il secondo è il valore di un consulente di viaggio. Gli sforzi eroici dei consulenti durante la pandemia hanno ampliato e reso evidente il divario con il fai-da-te".

Sforzi che hanno portato a dati interessanti, i primi per capire quando, dove e come viaggeranno i clienti lusso nei prossimi mesi.
Per l’autunno, e già per le prossime festività natalizie, il 41% dei clienti Virtuoso sta pianificando un viaggio, anche se per la prenotazione stanno aspettando di vedere come si evolvono le condizioni legate alla pandemia.

Il 69% dei clienti vuole partire per un vacanza, mentre il 25% preparerà le valigie per rivedere la famiglia. Il 67% vorrebbe prendere un volo internazionale.

Particolarmente interessante per il Belpaese la lista delle mete più desiderate. Così come è già successo per l’estate, gli affluent guardano come prima destinazione internazionale all’Italia. Alle nostre spalle Grecia, Francia, Giappone, Irlanda, Australia, Spagna, Scozia, Messico e Islanda. Insomma, se non ci saranno ulteriori irrigidimenti nelle policy di ingresso soprattutto dagli Usa, l’incoming della Penisola potrebbe godere di un inverno nuovamente ricco.

Una condizione che ha già caratterizzato l’estate: secondo le rilevazioni dei consulenti di viaggio Virtuoso, infatti, dopo la California, che ha fatto il pieno per quanto riguarda il turismo interno, la meta oltreoceano che più ha ricevuto le preferenze della clientela del network nella summer 2021 è stata l’Italia.

Le nuove esigenze
Se il 2020 è stato caratterizzato da viaggi verso mete isolate dove prendersi cura di sé, con una forte richiesta di soggiorni wellness, oggi le esigenze sono di nuovo cambiate.

Il viaggiatore lusso torna alla ricerca di esperienze e avventure, anche se in viaggio con la famiglia, un segmento che rappresenta un terzo delle richieste registrate da Virtuoso. E oggi, il 71% dei turisti preferisce un viaggio enogastronomico rispetto a un wellness retreat.

Virtuoso segnala anche un impetuoso ritorno per le crociere:  un anno fa, solo il 26% dei viaggiatori ha dichiarato di voler fare una crociera e nel giugno 2021 il dato è salito al 46%. Le prenotazioni di crociere sono aumentate del 20% rispetto al 2020, mentre il booking del prodotto per il 2022 sta superando il dato del 2019.

Viaggi sostenibili
La pandemia sta portando le persone a progettare viaggi più responsabile. I viaggiatori sono consapevoli del loro posto e del loro impatto nel mondo e questo ha portato a ciò che Virtuoso chiama "il ritorno consapevole".

L'82% dei viaggiatori afferma che la pandemia li ha spinti a voler viaggiare in modo più responsabile in futuro; il 78% afferma che è importante scegliere agenzie di viaggi con una forte policy legata alla sostenibilità e il 70% sostiene che viaggiare in modo sostenibile migliori la propria esperienza di vacanza.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook