I viaggi di lusso nel 2021
Una questione cosmica

12/10/2021
08:33
 

Lo spazio. Questi lunghi mesi passati tra chiusura totale e aperture a singhiozzo hanno lasciato sulla pelle di molti la voglia di spazio. Un'esigenza forte, totale e capace di toccare tutti i comparti produttivi.

Uno spazio che nel turismo significa spesso esclusività e quindi servizio di alto livello. Inutile girare intorno al tema perché la fascia alta del comparto in questo periodo ha modificato le sue esigenze.

Un segnale raccolto da molti operatori che hanno rimodellato offerta e business model, cambiando velocemente pelle.
Perché in molti hanno capito che la camera o la location di lusso non basteranno più a fare la differenza, visto che saranno il servizio esclusivo e la cura dei dettagli a dettare il ritmo e la storia del mercato luxury.

Molte aziende in questo periodo sono state costrette a reinventarsi e ribaltare convinzioni e prodotti di vecchia data.

Nelle pagine di questa edizione di Luxury raccontiamo le nuove esigenze per un viaggiatore che ha vissuto (e spera di non vivere più) nella terra di mezzo tra lockdown e scampoli di libertà.
All'interno del magazine alcuni degli intervistati spiegano che l'avvento di nuove necessità come sicurezza, assistenza, sostenibilità e distanziamento faranno la differenza.

Così sfogliando le pagine torna alla ribalta il vecchio mestiere dell'agente di viaggi, in una fase della vita dove il consulente esperto può e soprattutto deve fare la differenza.

Magari proprio nello spazio, l'ultima frontiera dei viaggiatori di lusso (estremo). Fino a qualche anno fa l'assoluto sembrava raccolto nel giro del mondo in crociera o con qualche vettore in first class.
Viaggi ormai dimenticati o chiusi nel cassetto dei ricordi.

Adesso si guarda in alto perché l'extralusso deve essere immenso, cosmico.
Remo Vangelista

SFOGLIA TTG LUXURY NELLA DIGITAL EDITION


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook