Dubai, viaggio nel tempio del lusso: via ai tour nel Burj Al Arab

03/05/2022
15:55
Leggi anche: Dubai

Ha computo da poco 20 anni e ha aperto le porte a chiunque voglia visitarlo. È il Burj Al Arab di Dubai, quello che, con le sue sette stelle, è giudicato l’hotel più lussuoso del mondo e che ora vanta un general manager italiano, Ermanno Zanini.

I tour partono da 60 euro a persona, ma possono arrivare anche a 150 se si desidera aggiungere l’esperienza di provare una cena di quattro portate.

Servizio a sette stelle
Con la forma a vela che si staglia sulla spiaggia di Jumeirah e un’altezza di 321 metri, il Burj Al Arab è ancora oggi l’edificio più rappresentativo di Dubai. Il servizio a sette stelle, spiega siviaggia.it, incomincia dall’ingresso, con il concierge che versa sulle mani degli ospiti dell’acqua di rose. Un enorme acquario con una cinquantina di specie diverse di pesci domina la gigantesca hall, dove trovano posto anche gallerie d’arte, spazi culturali e un ristorante italiano dentro l’acquario, L’Olivo at Al Mahara, la cui cucina è curata dallo chef Andrea Migliaccio che in Italia, nel suo L’Olivo del Capri Palace Hotel, vanta ben due stelle Michelin. Menu italiano anche per il beach restaurant Sal fronte piscina, la cui specialità è il cappuccino con la foglia d’oro.

Una suite da 25mila dollari
Alle 200 suite, che si trovano al 25esimo piano dell’albergo, si può accedere direttamente dall’eliporto a 211 metri di altezza. Lusso nel lusso la Suite Royal, la numero 2502, dotata di ascensore privato e costruita su due piani, per una superficie di 780 mq. Una notte da sogno qui, tra soffitti dorati, stucchi e ornamenti opulenti, costa 25mila dollari. Qui il video.

Leggi anche: Dubai

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook